CONTRASTO AL GIOCO: In Puglia oltre € 165.000 di sanzioni

PUGLIA – Vasta operazione del Comando Regionale dell’Arma dei Carabinieri con l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato per il contrasto al gioco d’azzardo e gli impatti sociali avuti sul territorio.

L’allarme è scattato per le ripetute segnalazioni ed esposti arrivati alle autorità da parte di famiglie disperate per i parenti che, attratti dai facili guadagni, hanno messo a serio repentaglio i bilanci delle loro famiglie alimentando anche il numero di furti e rapine e la criminalità organizzata con il riciclaggio di denaro.

Negli ultimi tre giorni sale giochi, centri scommesse, sale slot, circoli privati ed esercizi pubblici abilitati alla gestione di apparecchi elettronici da intrattenimento con vincite in denaro sono stati controllati in tutta la regione con  780 militari dei Comandi Provinciali di Bari, Brindisi, Foggia, Lecce e Taranto, supportati anche da velivoli del 6° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Bari e dal Nucleo Cinofili dell’Arma.

L’Operazione straordinaria ordinata dal Comando Legione Carabinieri Puglia, ha registrato i seguenti numeri: controllati 278 bar e tabaccherie, 90 circoli privati, 121 sale giochi, 59 centri scommesse sportive e 32 altre attività.

Riscontrate 15 violazioni penali come la mancanza di licenza o mancata esposizione della tabella dei giochi proibiti con 5 sequestri effettuati, 25 i video poker ed apparecchi non regolari sequestrati, 52 le sanzioni amministrative elevate per un ammontare di oltre 165 mila euro.
Sequestrato anche circolo ricreativo al cui interno 5 avventori sono stati sorpresi a giocare a poker.

L’Arma dei Carabinieri annuncia che l’attività repressiva dei militari sarà effettuata con degli interventi periodici e mirati a reprimere il fenomeno dilagante. L’obiettivo è dare una risposta all’allarme crescente, determinato dalla diffusione e dalle conseguenze negative dei “videopoker” per le famiglie, che sempre più spesso, si rivolgono ai Carabinieri per chiedere aiuto ed evitare che i loro congiunti spendano diverse somme di denaro depauperando veri e propri patrimoni.carabinieri-videopoker

Lascia un Commento