WSOPE 2015: ancora un braccialetto per la Grecia

BERLINO – Continua l’assegnazione di nuovi braccialetti e lo start di nuovi tornei presso lo Spielbank Casino di Berlino, la ‘casa’ dell’edizione 2015 delle World Series of Poker Europe. Entrano sempre pià in campo le stelle del poker europeo e mondiale, con grandi emozioni dovute anche all’ascesa di giocatori non troppo conosciuti, ma capaci di ottenere risultati di prestigio nel circuito più importante al mondo, seppur spostato presso il Vecchio Continente.

spielbank casino

E a tal proposito registriamo la vittoria del greco Pavlos Xanthopoulos nell’evento numero 6, il torneo in modalità No-Limit Hold’em da 3.250 euro di buy-in. Si tratta del secondo braccialetto per un giocatore ellenico, dopo quello vinto da Makarios Avramidis nel torneo inaugurale. Xanthopoulos ha sconfitto in heads-up l’argentino Mario Lopez, mentre la grande delusione arriva da Fabrice Soulier: il francese, senz’altro il giocatore più noto tra quelli giunti al Final Table, si è fermato in sesta posizione.

Questo il payout per i giocatori giunti al tavolo finale:

  1. Pavlos Xanthopoulos €182,510
  2. Mario Lopez €112,785
  3. Thierry Gogniat €81,500
  4. Sam Chartier €59,970
  5. Farid Jattin €44,920
  6. Alex Rocha €34,270
  7. Fabrice Soulier €26,520
  8. Artan Dedusha €20,860
  9. Sergi Reixach €16,685

Prosegue anche un altro evento particolarmente atteso in queste WSOPE 2015, ovvero l’ottavo, il torneo in modalità Pot Limit Omaha da 550 euro di buy-in. Al termine del Day 2 si è già composto il Final Table da otto giocatori, con il canadese Doug Lee che, forte di un Day 1 strepitoso, mantiene il comando con quasi il doppio dello stack rispetto al secondo, il britannico Barny Boatman. Grande attesa per una stella del poker mondiale, ovvero lo statunitense Shannon Shorr, che ripartirà con il quarto stack in gioco.

Questo il chipcount alla vigilia del tavolo finale:

  1. Doug Lee 827,000
  2. Barny Boatman 474,000
  3. Grzegorz Grochulski 284,000
  4. Shannon Shorr 242,000
  5. Pawel Bakiewicz 214,000
  6. Dominik Maska 167,000
  7. Damian Pawlak 155,000
  8. Jose Obadia 152,000

Ha preso il via, infine, anche l’evento numero 9, ovvero il torneo in modalità Turbo No-Limit Hold’em da 1.100 euro di buy-in. Solo in 25 hanno superato il primo taglio, tra i 289 giocatori iscritti. Al comando troviamo l’americano Byron Kaverman davanti al connazionale Benjamin Zamani e al tedesco Volkan Aydin. Tra i volti noti ancora in corsa, troviamo Faraz Jaka, Jeff Madsen, Kevin MacPhee e Mike Gorodinsky, oltre al vincitore del Mixed Event, l’uruguaiano Alex Komaroni.

Lascia un Commento