WSOPE 2015: tre giocatori in corsa per il Mixed Event

BERLINO – Un braccialetto assegnato, uno dei tornei più attesi che vede ridurre in maniera sensibile il field dei partecipanti e un altro evento che ha preso il via nella giornata di ieri, con diversi nomi altisonanti ancora in corsa. Questo è quanto è accaduto nelle scorse ore nelle sale dello Spielbank Casino di Berlino, sede dell’edizione 2015 delle World Series of Poker Europe.

ryan hefter

Partiamo dall’evento numero 4, il Monster Stack No-Limit Hold’em da 1.650 euro di buy-in. La vittoria del braccialetto è andata all’americano Ryan Hefter, giunto appena al suo secondo piazzamento a premi in carriera alle World Series of Poker, e che può dunque celebrare il suo primo braccialetto in queste WSOPE 2015. Secondo posto beffardo per il francese Gilbert Diaz, mentre si è fermato al terzo posto Carlos Chang, proveniente da Taipei. Il miglior italiano in questo torneo è stato Sergio Benso, piazzatosi in quindicesima posizione.

Ecco il payout per i giocatori giunti al Tavolo Finale:

  1. Ryan Hefter 176.205€
  2. Gilbert Diaz 109.625€
  3. Carlos Chang 80.170€
  4. Henrik Hecklen 59.495€
  5. Diego Ventura 44.725€
  6. Armin Eckl 34.180€
  7. Justin Frolian 26.415€
  8. Richard Sheils 20.675€
  9. David Peters 16.455€

C’è grande attesa anche per la conclusione dell’evento numero 5, il torneo Mixed Event. Una circostanza in cui viene fuori l’abilità dei giocatori nel destreggiarsi tra le varie specialità del poker, e che premierà in questa occasione uno tra l’uruguaiano Alex Komaroni e i due americani Scott Clements e Noah Bronstein. Tra i 24 giocatori che hanno raggiunto il Day 2, quarta posizione per il canadese Jonathan Duhamel davanti all’americano Shaun Deeb, mentre l’altro statunitense Bryn Kenney si è fermato in dodicesima posizione. Chi vincerà il torneo porterà a casa, oltre al braccialetto, circa 65.000 euro.

È partito in giornata l’evento numero 6, il torneo No-Limit Hold’em da 3.250 euro di buy-in. Dopo il Day 1 si ssono qualificati in 69 tra i 256 giocatori iscritti, e a guidare il plotone è lo statunitense Farid Jattin davanti all’ucraino Oleksii Khoroshenin e al britannico Artan Dedusha. Ancora in corsa, tra gli altri, anche il francese Fabrice Soulier, il polacco Dzmitry Urbanovich, l’italo-australiano Jeff Lisandro, gli americani Kevin MacPhee, Phil Hellmuth, Anthony Zinno, il November Nine Pierre Neuville e soprattutto il nostro Dario Diofebi, non tra i più deep in corsa ma certamente con una chance di scalare la classifica.

Lascia un Commento