CASINÒ: respinte due mozioni per Saint Vincent

SAINT VINCENT – Gli esponenti della minoranza del Consiglio comunale di Saint Vincent ha presentato due mozioni relative alla gestione contabile e alla documentazione del Casinò: la prima è stata respinta per mancanza del numero di voti sufficienti, mentre la seconda è stata ritirata prima di passare al vaglio del voto dei consiglieri.

casinò saint vincent

Il Casinò di Saint Vincent continua a essere oggetto di discussioni anche sul piano politico. Ma al momento, non sembrano esserci in vista dei provvedimenti sulla gestione del bilancio e dei conti della struttura, data da tempo in difficoltà sul piano economico.

Nel corso della seduta consiliare svolta ieri, infatti, la casa da gioco della località valdostana è stata al centro di due mozioni, discusse in maniera congiunta e presentata da due fazioni diverse ma entrambe cadute nel vuoto al termine della discussione condotta dal Consiglio comunale.

La prima è stata presentata dai consiglieri del Movimento 5 Stelle ed era volta a costituire una Commissione consiliare di inchiesta per l’analisi della documentazione contabile della società. È arrivato lo stop per questa mozione, visto che sono arrivati 14 voti favorevoli, ma ben in 21 si sono astenuti.

La seconda mozione è stata presentata dai grupppi Union Valdotaine Progressiste (UVP) e ALPE, e riguardava la fornitura alla Commissione competente di tutta la documentazione contabile relativa agli investimenti e ai conseguenti pagamenti eseguiti e ordinati a partire dal 2010, nei quali rientrano gli incarichi di progettazione, di direzione lavori, di sicurezza e di collaudi relativi alla manutenzione del Casinò.

In particolare, si poneva l’accento sulla gestione patrimoniale ed economica della società, e sulla poca attendibilità relativa all’iscrizione a bilancio di crediti d’imposta anticipati per oltre 25 milioni di euro.

Questa mozione è stata ritirata, dopo l’intervento da parte dell’assessore Ego Perron, il quale, durante l’assemblea, si è preso l’impegno di acquisire tutti i dati richiesti dagli autori della stessa mozione e di consegnarli alla Commissione competente.

Lascia un Commento