FANTASY SPORT: Nasce la Daily Fantasy Sports Players Alliance

WASHINGTON – Sulla falsariga della Poker Players Alliance, è nata nei giorni scorsi la Daily Fantasy Sports Players Alliance (DFSPA), un’organizzazione di difesa e di tutela di tutti i giocatori di Daily Fantasy Sports.

Daily Fantasy Sports Players Alliance

Nelle scorse settimane, l’industria dei Daily Fantasy Sports è finita sotto attacco: diversi legislatori, tra Nevada e New York, hanno inviato a DraftKings e FanDuel delle lettere di cessazione, intimando i due principali siti di DFS di non erogare più i loro servizi nei rispettivi stati. Tanti altri stati americani, California inclusa, hanno avviato ulteriori indagini in materia.

Nel momento in cui l’industria dei Daily Fantasy Sports deve affrontare la prospettiva di uno scenario simile al Black Friday che ha spazzato via il poker online dagli USA nel 2011, alcuni membri della Poker Players Alliance (PPA) si sono mobilitati per proteggere i diritti di oltre 40 milioni di giocatori di DFS.

Steve Miller, lo State Director della PPA in California, e Drew Lesofski, ex PPA Director of Grassroots and External Affairs, hanno creato la DFSPA, acronimo di Daily Fantasy Sports Players Alliance.

“Ci sembra giusto farlo ora”, ha spiegato Miller, “perché attualmente non esiste un organo che rappresenti i giocatori, nessuno che curi i loro interessi. I giocatori vogliono un gioco onesto, vogliono trasparenza nelle loro operazioni, e vogliono che i legislatori studino norme che preservino il gioco e permettano loro di giocare”.

Un tempismo perfetto, dato che cominciano a circolare voci che il Dipartimento di Giustizia possa arrivare addirittura a imporre un ban a livello federale, proprio come successe quattro anni e mezzo fa con il poker. Mai come ora è importante che i giocatori di fantasy sport si affidino alla DFSPA permettendole di parlare a “voce unificata”, rappresentando così tutti gli attori dell’industria.

“Ho capito che ci serviva una rappresentanza vicino alla capitale”, ha proseguito Miller. “Lì ci sarà un sacco di movimento e Drew è molto qualificato per seguire gli sviluppi. Penso sia l’individuo perfetto per gestire il rapporto col governo”.

E ancora: “Io sono un avvocato esperto e un social marketer. Sono curioso a livello intellettuale sui fantasy sport e su come si evolve l’industria. Abbiamo già visto cosa è successo nel mondo del poker online”.

Lascia un Commento