SLOT MACHINE: a Bolzano controlli dei cittadini

BOLZANO – Una iniziativa sicuramente inusuale, ma da considerare molto importante quella che si è svolta nella giornata di ieri a Bolzano. Alcuni cittadini, a titolo totalmente gratuito, hanno effettuato un’operazione di monitoraggio in alcuni bar della città altoatesina, in cui sono presenti slot machine e videolottery.

new slot

Interessante iniziativa, quella promossa dall’associazione “La Sentinella” di Bolzano, presieduta dall’ex consigliere comunale della città altoatesina, Luigi Nevola. Alcuni cittadini, in maniera totalmente gratuita, hanno deciso di monitorare l’attività di alcuni bar in cui sono presenti slot machine e videolottery.

Stando a quanto è stato riportato dal quotidiano Alto Adige, infatti, l’applicazione della Legge Provinciale che prevedeva la rimozione forzata delle new slot all’interno dei pubblici esercizi ubicati nelle aree sensibili ha indotto l’associazione a mobilitarsi per capire se tutti i locali si sono messi al passo con la legge.

In base all’articolo, il controllo effettuato dai cittadini sotto la spinta dell’associazione “La Sentinella” avrebbe suscitato più di una preoccupazione sulla reale osservazione della legge da parte dei gestori di bar e locali, tanto che l’assessore provinciale Martha Stoker ha deciso di avviare un’azione di contrasto.

Sono 46 i bar di Bolzano che hanno sostituito le macchinette modello New Slot, rimosse dopo l’applicazione della legge provinciale, con circa sessanta nuovi totem, installati e verificati come operativi.

A rendere “legali” le nuove slot machine ci sono alcuni dettagli. In primis una questione economica: le macchinette New Slot accettavano banconote fino a 200 euro e non avevano limite di puntata, mentre quelle a norma di legge accettano solo monete fino a 2 euro e contribuiscono al pagamento delle tasse.

Inoltre, le macchinette modello New Slot consentivano l’accesso alle piattaforme di casinò online ubicate all’estero, un’operazione proibita dalla legge e che le ha dunque rese non utilizzabili nel territorio della provincia di Bolzano dopo l’approvazione e l’applicazione della nuova legge provinciale.

Lascia un Commento