SCOMMESSE: furto in un centro di Lambrate, ricco bottino per un ladro isolato

LAMBRATE – Ladri in azione nel corso del weekend appena trascorso, con un centro scommesse nel mirino. Nelle prime ore del mattino di domenica, infatti, è stato effettuato un colpo in un punto di raccolta a Lambrate, nel Milanese, con un ricco bottino ottenuto dall’unico autore del furto.

centro-scommesse

Colpo di una certa rilevanza, quello messo a segno da un ladro che, in completa solitudine, è riuscito a completare un furto particolarmente ricco nelle prime ore del mattino di domenica, presso un centro scommesse di Lambrate, in provincia di Milano.

Erano circa le nove e mezza del mattino, come detto, quando il ladro si è introdotto all’interno del centro scommesse semplicemente indossando un giubbotto scuro, un paio di jeans e un cappellino di lana, quindi senza aver coperto il proprio volto per evitare di essere riconosciuto.

Una volta avvicinatosi a una delle casse del centro scommesse, il ladro ha tirato fuori la pistola che nascondeva in una tasca del suo giubbotto, e ha minacciato uno dei dipendenti del locale, al quale veniva intimato di aprire la cassa in cui stava lavorando e consegnare il contenuto.

Costretto ad assecondare le richieste dell’uomo che si è trovato improvvisamente davanti, il dipendente del centro scommesse ha consegnato nelle mani del malvivente una somma di denaro vicina ai 15mila euro, nel corso di un’operazione durata giusto una manciata di secondi.

Una volta ottenuto il denaro che voleva, il malvivente è riuscito a lasciare il centro scommesse, approfittando anche del fatto che a quell’ora del mattino non c’erano clienti al suo interno, e così è riuscito ad andare via dal locale senza lasciare traccia nonostante stesse operando a volto scoperto.

Subito dopo essere stato avvertito dal suo dipendente, il titolare del centro scommesse ha allertato gli agenti della polizia di Lambrate, i quali sono accorsi al locale per raccogliere la testimonianza del malcapitato, che ha spiegato come sono andate le cose ma che nella fretta non è riuscito a fornire un identikit del ladro.

Nel frattempo, le forze dell’ordine stanno provando a ricostruire tutto, provando anche a mettere gli occhi sui filmati delle telecamere a circuito chiuso del centro scommesse.

Lascia un Commento