SLOT: Banda del buco in azione a Cagliari, intervengono i Carabinieri

CAGLIARI – Colpo in pieno stile “banda del buco” in quel di Cagliari, dove il Banana Caffè è stato derubato da alcuni malviventi. Il bottino? I soldi di quattro slot machine presenti nel bar, evidentemente non pochi visto che i ladri non hanno toccato nient’altro.

slot-buco

Ancora un episodio di cronaca, ancora un furto che ha a che fare con le slot machine. Stavolta il teatro delle malefatte è Cagliari, più precisamente il Banana Caffè che si trova in via Mameli, al numero 144.

Il colpo è stato effettuato in piena notte, e come potete vedere dall’immagine qui sopra (courtesy of lanuovasardegna.it) si è trattato di un’operazione in stile “banda del buco”. Solo che i soliti ignoti resi famosi dal film con protagonista – tra gli altri – Totò non c’entrano nulla.

I malviventi hanno fatto sul serio. Nella notte di ieri sono saliti sul tetto dello stabile che ospita il bar, arrampicandosi su una grondaia, forando il soffitto e sfondandolo. Sicuramente il piano è stato studiato nei minimi dettagli.

I ladri, infatti, erano a conoscenza dell’esatta locazione delle slot machine, sistemate in una stanza laterale del Banana Caffè. Utilizzando un seghetto hanno scassinato le slot; finito il lavoro, hanno ammassato i tavolini uno sopra l’altro per poter uscire dallo stesso buco dal quale si erano calati.

Il tutto senza destare il minimo sospetto. Il titolare del bar, infatti, si è accordo del misfatto soltanto questa mattina, quando puntuale ha aperto il Banana Caffè. Pronto l’intervento dei Carabinieri, che hanno avviato subito l’indagine.

Il bottino non è stato quantificato, anche se sicuramente si tratterà di qualche migliaio di euro, visto che come detto i malviventi non hanno toccato la cassa del bar né rubato la merce.

Non più tardi di qualche giorno fa, vicino al Banana Caffè si era consumata un’altra rapina, questa volta a mano armata. Un cassiere di un supermercato è stato accoltellato dopo essersi rifiutato di consegnare i soldi della cassa a un rapinatore.

Lascia un Commento