SLOT MACHINE: banda semina il terrore a Roma

ROMA – Una banda di sei rapinatori ha seminato il panico in una sala per le slot machine di Roma, a ridosso del Grande Raccordo Anulare. I ladri hanno fatto irruzione e hanno messo a segno un colpo per un bottino complessivo di qualche migliaio di euro puntando dei coltelli verso i cassieri, per poi fuggire.

polizia-volante-controlli-di-notte

Domenica decisamente movimentata, quella vissuta all’interno di una sala slot in via Tuscolana a Roma, nei pressi del Grande Raccordo Anulare, dove una rapina effettuata nel bel mezzo dell’orario di apertura del locale ha rischiato di sfociare in qualcosa di più violento.

Una banda composta da sei rapinatori, infatti, ha effettuato l’irruzione all’interno della sala per le slot machine intorno alle ore 22 di domenica. Ognuno di loro è entrato dentro al locale indossando delle maschere tipiche del Carnevale, e soprattutto tutti avevano in mano un coltello.

Una volta avvenuta l’irruzione, la banda si è equamente divisa i compiti per effettuare al meglio la rapina: alcuni di loro si sono diretti con decisione e spavalderia verso le casse della sala slot, mentre gli altri hanno voluto rendere il tutto più credibile, puntando i propri coltelli verso alcuni clienti.

Ovviamente il panico è entrato in scena sia tra gli altri clienti della sala slot, che soprattutto tra il gestore e i cassieri del locale, i quali non hanno voluto resistere ai rapinatori e hanno consegnato l’incasso, quantificato intorno a qualche migliaio di euro.

Una volta ottenuto ciò che volevano, i sei ladri sono fuggiti pochi minuti dopo aver fatto la loro entrata in scena. E a seguire sono entrati in azione alcuni agenti della polizia capitolina, i quali non hanno potuto rintracciare nessun rapinatore ma hanno effettuato i rilevamenti del caso.

Alcuni soggetti presenti nella sala per le slot machine al momento del colpo, hanno rivelato che i ladri erano quasi certamente originari dell’Europa orientale, visto che sono stati sentiti parlare con accento slavo e parole poco comprensibile.

Quanto ai sei rapinatori della sala slot, sono ancora ricercati dagli uomini del commissariato di polizia Anagnina della Capitale, anche se se ne sono perse le tracce.

Lascia un Commento