SCOMMESSE: doppio colpo nella notte nel Pisano

CASCINA – Doppio colpo messo a segno da una banda di ladri a Cascina, piccolo comune in provincia di Pisa. Nel giro di poche ore, infatti, due centri scommesse della cittadina toscana sono stati svaligiati dai malviventi. Su entrambe le rapine sono state avviate le indagini da parte dei carabinieri.

furto slot
Notte particolarmente movimentata per le strade di Cascina. Il piccolo comune in provincia di Pisa, infatti, ha visto una banda di ladri molto attiva soprattutto ai danni di sale per le slot machine e centri scommesse, dove sono stati piazzati un paio di colpi con l’ausilio delle tenebre.

Il primo colpo è avvenuto nella frazione di Cascine di Buti, in un bar situato lungo la Sarzanese Valdera. I malviventi, stando a quanto è stato spiegato, sono entrati nel bar dopo avere forzato una porta e hanno rubato l’incasso di due slot machine per un valore che ancora non è stato quantificato.

Quando il furto da parte dei malviventi è stato scoperto, sul posto sono intervenuti nel giro di pochi minuti i carabinieri della zona, ma dei ladri non c’era più alcuna traccia. Il furto è stato denunciato ai carabinieri della compagnia di Pontedera.

Il secondo colpo della movimentata notte è arrivato poco dopo, all’interno dei confini di Cascina, dove i ladri si sono spostati dopo aver messo nel mirino un centro scommesse, anche in questo caso per mettere le mani sull’incasso delle slot machine presenti all’interno.

I banditi, dopo aver raggiunto il luogo del loro secondo colpo in poche ore, hanno fatto un foro nel muro del locale attraverso strumenti degni di una vera e propria ‘banda del buco’, e sono riusciti a fare il proprio ingresso dentro al centro, dopo essere riusciti anche ad eludere il sistema di videosorveglianza.

Una volta dentro al locale, i ladri si sono diretti con decisione verso le macchinette, riuscendo questa volta ad effettuare lo scasso per portare via direttamente il contenuto delle slot, che si aggira intorno a qualche centinaio di euro, lasciando così i totem al loro posto.

E dopo essere riusciti a incassare tutto il denaro che sono riusciti a portar via dalle macchinette, i membri della banda sono scappati, anche in questo caso, senza lasciare tracce del loro passaggio, se si eccettuano i buchi nel muro del locale e i danni alle slot.

Lascia un Commento