SLOT MACHINE: colpo grosso in un bar di Pisa

PISA – Ancora i ladri sono entrati in azione in un bar di Pisa, che nel recente passato era già finito nel mirino per una rapina avvenuta lo scorso mese di novembre. Le tre slot machine presenti nel locale sono state scassinate e svuotate, per un valore complessivo del furto non ancora quantificato.

slotte

Ancora una volta, le slot machine sono state al centro di una rapina subita da un bar molto frequentato di Pisa. Il locale “Al Punto Giusto” di via Nuova, nella nota città toscana, ha infatti ricevuto delle visite decisamente poco gradite nella notte tra martedì e mercoledì.

Non erano ancora scoccate le 3 di notte, quando la banda, come avrebbe poi rivelato il titolare del locale, si sarebbe servita di una puntatrice per il marmo, talmente efficace da neutralizzare il vetro antisfondamento e riuscire a fare il proprio ingresso dentro al bar.

Una volta dentro al locale, i ladri avrebbero impiegato una manciata di minuti per dirigersi verso le tre slot machine e, probabilmente utilizzando ancora una volta la puntatrice, sventrarle per accedere più facilmente al loro contenuto, non ancora quantificato.

Nemmeno il sistema di sicurezza, scattato pochi secondi dopo dopo l’intrusione dei ladri nel bar, è riuscito a mandare all’aria il colpo. Così la banda è riuscita a raccogliere tutto il denaro presente dentro alle macchinette, prima di darsi alla fuga e non lasciare tracce del proprio passaggio.

Come abbiamo già scritto, resta ancora da capire a quanto ammonta il bottino dell’ennesimo furto con spaccata subito dal bar pisano, in quanto si attende ancora la comunicazione da parte del fornitore delle macchinette, che ha accesso alle informazioni sui propri prodotti.

Ma il principale cruccio di Moreno Orsi, il titolare del bar, è legato soprattutto ai danni che i membri della banda ha provocato al suo esercizio commerciale, che dovranno ovviamente essere sistemati in tempi brevi.

E per il gestore del bar di Pisa finito nel mirino dei ladri nelle scorse ore, si tratta di un incubo che prende nuovamente forma: durante la notte del 29 novembre 2015, infatti, i ladri riuscirono a portare via 1.000 euro dalla macchinetta cambia monete e 980 euro dalle slot machine.

Lascia un Commento