VIDEOPOKER: Vince, bacia una ragazza… e viene denunciato!

GENOVA – Un operaio di nome Bensik Kamberlay, albanese di 42 anni, è stato denunciato per violenza sessuale dopo aver baciato una ragazza, Carola Pisciarino. Il motivo? L’uomo era felice perché aveva appena vinto giocando al videopoker.

videopoker

La vicenda è surreale, ma è verissima, come riporta il Secolo XIX. Settimana scorsa, Bensik Kamberlay sta giocando al videopoker nella sala slot di Cornigliano. Ad un certo punto vince e, preso dall’euforia, offre una birra all’amica Carola Pisciarino – che sta aspettando che il fidanzato finisca di lavorare – e tenta di baciarla.

La ragazza si spaventa e chiama i carabinieri: “Mi ha dato un bacio e io non volevo”, si spiega. Così, i militari del nucleo radiomobile sono costretti a contestare all’operaio albanese il reato di violenza sessuale, perché secondo il codice penale chi cerca di baciare una donna non consenziente si macchia proprio di tale reato.

Per capire il perché del gesto, apparentemente un po’ esagerato, di Carola Pisciarino, dobbiamo tornare indietro di 8 anni. Carola ha solo 20 anni e con il fidanzato di allora, Alessandro Alessio, sta passando il capodanno a Racconigi.

Il fidanzato impazzisce di gelosia e in un’escalation terrificante arriva ad uccidere, accoltellandoli, due ragazzi: Michele Boeti di 28 anni e Ardit Indershai di 16, suoi amici. Una violenza inaudita, alla quale Carola riesce a sottrarsi non si sa come.

Un vero e proprio trauma, che probabilmente ha portato la ragazza a reagire in questo modo nei confronti dell’operaio albanese, che sicuramente avrà un po’ esagerato ma che difficilmente aveva intenzione di fare del male a Carola.

La Pisciarino deve aver pensato a quella terribile notte di 8 anni fa e, temendo che il suo nuovo fidanzato avesse assistito alla scena, ha pensato di cautelarsi da ogni possibile situazione denunciando prontamente il suo “baciatore”.

Lascia un Commento