SCOMMESSE: furto nel fine settimana a Palermo

PALERMO – Rapina nel weekend ai danni di un centro scommesse di Brancaccio, quartiere popolare di Palermo. Il ladro ha atteso un orario in cui era prevista scarsa affluenza per fare irruzione, minacciare uno degli impiegati del locale e portare via un bottino di circa 4.500 euro.

rapina

Un furto ben assestato, sia nella tempistica che nelle modalità con cui è stato effettuato, visto che è stato atteso un orario in cui era prevista scarsa affluenza dentro al locale per fare irruzione, minacciare l’impiegato a portare via un discreto incasso.

Si tratta del secondo colpo ad un centro scommesse messo a segno un mese fa a Brancaccio, quartiere popolare di Palermo. Il primo era stato compiuto in via Giafar non distante dalla sede del Commissariato di Polizia. Intorno alle 20, l’orario coincide, un uomo era entrato e si era portato via i soldi.

Ieri sera, sempre attorno alle 20 in due hanno portato via l’incasso nel centro scommesse sempre della catena Gold Bet in via Portella della Ginestra. I due hanno fatto intendere di essere armati. Hanno minacciato il titolare e i dipendenti e si sono portati via i soldi.

Un colpo facile facile, che va dunque a ripetere quello messo a segno lo scorso 5 febbraio nello stesso centro. Il rapinatore ha minacciato l’impiegato, facendo leva sul fatto di fingere di avere un’arma in tasca. Ha urlato di essere pronto a sfoderare la sua pistola e si è fatto consegnare l’incasso circa 4 mila e 500 euro.

Pochi minuti dopo aver completato la sua rapina, con il volto coperto da un fascia collo per non essere riconosciuto, nè visto dalle telecamere di videosorveglianza presenti dentro al locale, il ladro è riuscito a fuggire, portando via con sè l’incasso.

Le indagini sono condotte dalla polizia del commissariato di Brancaccio, così come avvenne nella precedente rapina subita dal centro scommesse. Gli agenti hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza, sia del locale rapinato che degli altri negozi della zona.

Lascia un Commento