SLOT MACHINE: Brescia, spaccata con una Jeep in un bar

BRESCIA – Ladri in azione, nella notte appena trascorsa, in un bar presente nel centro storico di Brescia. I membri della banda hanno portato via una slot machine, dopo aver sfondato sia la saracinesca che la porta in vetro del locale, creando grande panico tra gli abitanti della zona.

furto bar

Notte particolarmente movimentata in una delle strade più frequentate di Brescia. In un bar, il Ginetta, di viale Piave una banda di ladri ha creato un gran frastuono mentre tutti dormivano, semplicemente perchè avevano in mente di portare via almeno una slot machine.

Alla base di questa storia c’è una automobile gialla, che in teoria avrebbe ben poco a che fare con una rapina, ma che in realtà ha rappresentato il mezzo con cui i ladri hanno potuto fare irruzione dentro al bar, visto che è servita per fare sfondamento.

Andando a tutto gas con questa vettura, infatti, i membri della banda sono riusciti a sfondare prima la saracinesca del locale, e poi la porta in vetro. Il risultato è stato dunque raggiunto dai malviventi, ma la conseguenza più grande è stata negativa, in quanto tutti i residenti della zona sono stati svegliati dal frastuono.
È successo tutto intorno alle 3 e mezza, circa un’ora dopo la chiusura del bar. Il chiasso ha attirato l’attenzione di una signora che abita nel condominio sopra il bar, che ha chiamato la polizia e avvisato la titolare del locale.

A interrompere il lavoro dei ladri ci ha pensato anche la vigilanza, forse attirata sul posto dal fumo creato dai malviventi con un estintore attorno all’auto lasciata in mezzo alla via. L’intervento degli agenti di sicurezza è stato fondamentale per fermare il tutto.

In ogni caso, la banda è riuscita a portare via una sola slot machine, ma per il momento il pensiero della titolare del bar di Brescia è legato agli ingenti danni che sarà costretta a ripagare, che senza ombra di dubbio mette in secondo piano la macchinetta rubata.

Le indagini sul furto sono già partite, e alla base di tutto hanno la vernice gialla della Jeep con cui i ladri hanno sfondato la saracinesca e la porta in vetro: da questo elemento potrebbe essere possibile fare una prima ricostruzione.

Lascia un Commento