SCOMMESSE: match-fixing, affari per 15 milioni

ROMA – Il fenomeno delle scommesse sugli eventi sportivi è ormai diventato un modo per arricchirsi alle spalle di chi punta forti somme sul calcio e sulle altre discipline. In Europa, ma anche in Asia è nato un vero e proprio giro di affari legato alle partite truccate, che porta ad un incasso di circa 15 miliardi di euro.

scommesse clandestine

Il cosiddetto match-fixing continua a essere un fenomeno in continua espansione, soprattutto per quanto riguarda il mondo delle scommesse sportive, in cui le semplici puntate sugli eventi più importanti di ogni giorno è diventato un modo per arricchirsi truccando l’esito delle stesse partite.

Vari sport sono stati colpiti dalle partite truccate, anche se nella maggior parte dei casi episodi di manipolazione si verificano nel cricket, nel calcio e nel tennis. E a prendere parte al sistema di aggiustamento dei risultati sono gli stessi diretti interessati.

Singoli calciatori oppure arbitri, ma anche allenatori, dirigenti di club e, nei casi più estremi, persino membri del personale di manutenzione. Tutti intenti, chi più e chi meno, a cercare di trarre dei benefici dal modificare l’esito delle partite che li vedono interessati in prima persona.

E stando a quanto riportato da Think tank, un organo del Parlamento Europeo che agisce sulla base di stime fornite dalla FIFA, la criminalità organizzata guadagna fino a 15 miliardi di dollari l’anno dal match fixing, ovvero il sistema che consente di accomodare i risultati delle partite e degli avvenimenti sportivi.

È già ampiamente noto il fatto che il fenomeno del match-fixing va a modificare l’esito delle gare sportive nei Paesi orientali, in particolare in Cina, Corea del Sud e ad Hong Kong, dove il 53% dei ricavi globali illegali deriva proprio dalle scommesse illegali.

Alcuni Paesi dell’Unione Europea, però, sono diventati negli anni un porto sicuro per chi prova a modificare l’esito delle gare sportive. In Germania, ad esempio, sono 175 i milioni di euro che costituiscono il giro d’affari in tal senso, mentre sono 95 i milioni che girano in maniera legale.

Facendo un conteggio complessivo di quanto è avvenuto nell’ultimo anno, il giro di affari legati al match fixing raggiunge la spaventosa quota di 15 miliardi di euro in tutto il mondo. Ma il fenomeno, purtroppo, continua a essere in crescita.

Lascia un Commento