SLOT MACHINE: cliente abituale ruba in un bar, arrestato

POGGIBONSI – Un uomo di 50 anni è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione di Poggibonsi, con l’accusa di aver ripulito alcune slot machine di un bar in cui era solito recarsi per giocare. Aveva approfittato del fatto che una delle macchinette fosse aperta, con le monete in bella mostra.

slot

Quando le slot machine ti portano via tanti soldi, come capita purtroppo a migliaia di persone che cercano in quelle macchinette un modo per svoltare nel bel mezzo di una vita fatta di stenti, il principale istinto è quello di vendicarsi in prima persona, magari portando via a propria volta il denaro perso giocando.

È quello che deve aver pensato un uomo di 50 anni, di origini siciliane, che è stato arrestato nelle scorse ore dagli uomini della Stazione dei Carabinieri di Poggibonsi, i quali sono intervenuti in seguito alla segnalazione del gestore di un bar, il quale si è ritrovato con una macchinetta del tutto svuotata.

È successo tutto nello spazio di pochi minuti, quando l’uomo si era recato al suo bar di fiducia per sorseggiare qualcosa e, perchè no, per tentare nuovamente la fortuna con quelle dannate slot machine, che più di una volta lo avevano beffato.

Ma l’occasione di prendersi una bella rivincita nei confronti delle macchinette si era presentata sotto forma di un addetto alla manutenzione piuttosto maldestro, che durante l’orario di servizio del bar stava provvedendo a svuotare le slot per effettuare il solito inventario.

Ma l’uomo era lì in agguato, e approfittando di un momento di distrazione dell’addetto alla manutenzione e della barista si è avvicinato poco per volta alla macchinetta e ha afferrato velocemente un sacchetto pieno di monete da uno e da due euro.

Dopodichè, nel giro di pochi secondi il ladro improvvisato si è allontanato fino a raggiungere la porta del bar, andando via con quella refurtiva che aveva il sapore della vendetta, ma il suo momento di rivalsa è durato davvero poco.

Il tempo che è bastato all’addetto alla manutenzione di accorgersi dell’ammanco, riferirlo al gestore del bar che ha chiamato i carabinieri della stazione di Poggibonsi per effettuare la denuncia, avendo ben chiaro il volto dell’assiduo cliente che, per una volta aveva prelevato del denaro anzichè lasciarlo alle slot machine.

Così i militari dell’Arma si sono recati a casa del ladro, il quale aveva già portato in un posto sicuro – oppure già sperperato – il denaro rubato alle macchinette. Ma i carabinieri, pur mostrando umanità nei suoi confronti, non potevano esimersi dal deferirlo alla Procura della Repubblica per il reato di furto.

Lascia un Commento