SCOMMESSE: furto con scasso, arrestato marocchino

AVEZZANO – Un ragazzo di 22 anni di origini marocchine è stato arrestato dagli agenti di polizia di Avezzano, in provincia de L’Aquila. È stato infatti sorpreso a tentare un furto con scasso ai danni di un centro scommesse, alla vista delle forze dell’ordine ha tentato la fuga, ma per lui non c’è stato niente da fare.

polizia-scommesse

Nella mattinata odierna gli agenti della Squadra Volante del commissariato di polizia di Avezzano, su richiesta pervenuta al 113, interveniva presso l’agenzia di scommesse Sisal di Avezzano, in provincia de L’Aquila, sorprendendo nella flagranza di reato di furto con scasso un giovane cittadino del Marocco.

Per il giovane di 22 anni, le cui iniziali sono H. Y., è scattato subito l’arresto da parte delle forze dell’ordine. Il marocchino, che era comunque munito di regolare permesso di soggiorno, stava cercando di aprire, utilizzando degli arnesi metallici forgiati ad hoc, una slot machine per appropriarsi del denaro contenuto all’interno del centro scommesse, ma non è riuscito a completare il colpo prima dell’arrivo dei poliziotti.

Alla vista degli agenti di polizia, il giovane marocchino cercava di disfarsi degli oggetti che lo avrebbero incastrato, ma anche rallentato durante il tentativo di fuga, ma le forze dell’ordine riuscivano prima a recuperare e poi a porre sotto sequestro i suddetti oggetti.

L’autore del furto al centro scommesse, stando alle indagini svolte dagli inquirenti, è risultato già autore di altri furti ai danni della stessa agenzia di scommesse in tempi passati, e in quanto tale, ha ricevuto anche una denuncia dalla Procura della Repubblica di Avezzano nel decorso mese di aprile.

In seguito è arrivata anche la disposizione da parte del magistrato della procura de L’Aquila, il quale, dopo che sono stati completati gli accertamenti presso il commissariato di Avezzano, ha dato il via libera alla traduzione del ragazzo marocchino nella propria abitazione, dove resterà ristretto agli arresti domiciliari in attesa del processo.

Lascia un Commento