SCOMMESSE: Rimini, rissa per una corsa ippica

RIMINI – Un uomo di 70 anni è stato aggredito all’interno di un centro scommesse di Rimini. La sua colpa – se così si può dire – è quella di aver detto qualcosa durante una corsa dei cavalli. Un altro uomo che era al suo fianco non ha gradito e lo ha colpito all’orecchio.

centro-scommesse

Aveva esclamato: “Porti sfortuna”. E poi, per completare l’opera ha sfoderato un violento cazzottone, degno del miglior Rocky Balboa, che si è stampato nel volto, all’altezza dell’orecchio sinistro, di un pensionato di 70 anni che gli si era fatto vicino.

Il tutto sotto gli occhi degli altri clienti della sala scommesse della Sisal Match Point di via Sirani. Una scena da film quella di cui è stato protagonista, suo malgrado, un settantenne riminese che è stato aggredito e picchiato per un semplice commento ad una gara.

L’uomo si trovava nei giorni scorsi all’interno della sala scommesse e stava assistendo ad una corsa di cavalli in tv. Insieme ad altri clienti del locale, mentre i puledri erano in piena gara, il pensionato ha commentato ad alta voce la prestazione di un cavallo che fino a quel momento risultava più attardato.

“Va a finire che lo raggiunge e lo batte”, ha ‘osato’ esclamare. Una frase come tante, detta insieme a quelli che riteneva amici delle sue ore libere. Ma ad uno di quegli altri clienti della sala scommesse, un riminese della zona, quelle parole non sono piaciute per niente: «Porti sfortuna», gli ha urlato in faccia e poi ha fatto partire il pugno

Il pensionato ha cercato di difendersi dai colpi dell’aggressore afferrando uno sgabello e tentando di guadagnare l’uscita. Ma il riminese infuriato, molto probabilmente per aver perduto del denaro puntato sul cavallo sbagliato, ha continuato ad inveire contro il settantenne.

“Se esci di qui te lo tiro in testa”, lo ha ancora minacciato brandendo un portacenere in metallo. Per circa 10 minuti il pensionato è stato costretto, quindi, a rimanere all’interno della sala mentre l’altro cliente continuava ad insultarlo ed a prendersela anche con un altro avventore, un albanese, che aveva tentato di mettersi in mezzo.

Poi l’arrivo delle forze dell’ordine, chiamate dai gestori della sala, ha riportato la calma all’interno del locale. Tutti i protagonisti della vicenda sono stati identificati. Il pensionato, una volta sfuggito alle grinfie del suo aggressore, è riuscito a farsi visitare al pronto soccorso dell’ospedale Infermi.

Al signore anziano sono stati diagnosticati un trauma al padiglione auricolare ed una contusione facciale per una prognosi di undici giorni. E venerdì mattina è stata depositata in Procura la querela da parte del pensionato per lesioni, minacce e violenza privata, al momento contro ignoti.

Lascia un Commento