POKER, WSOP: gran colpo per George Danzer

LAS VEGAS – Ancora rinviato l’appuntamento con il primo braccialetto per l’Italia, in questa edizione delle World Series of Poker. Silvio Crisari è stato eliminato dal Monster Stack, così come Pasquale Grimaldi dall’evento 44. Nel frattempo c’è gloria per un grande giocatore come George Danzer.

danzer

Non c’è ancora gloria per il poker italiano, impegnato in questi giorni e anche in parte del mese di luglio nell’edizione 2016 delle WSOP. C’è un solo azzurro ancora in corsa per il braccialetto, ovvero Andrea Carini, mentre sono arrivate nella notte altre eliminazioni.

Il nostro Silvio Crisari non è riuscito ad andare oltre il Day 3 del Monster Stack, torneo da 1.500 dollari di buy-in che rappresentava uno degli eventi più seguiti tra quelli in corso. Sono ancora 26 i giocatori in corsa, con David Pham che precede Cody Pack e Gina Stagnitto nel chipcount.

Discorso simile, purtroppo, per Pasquale Grimaldi, il quale è stato eliminato prima della fine del Day 2 dell’evento 44, il torneo in modalità No Limit Hold’em da 1.000 euro. Ventisettesimo posto per l’azzurro, mentre tra i 19 giocatori ancora in corsa spicca il chipleader Young Sik Eum.

L’Italia è ancora ben rappresentata nell’evento 46, il Bounty No Limit Hold’em da 1.500 dollari. Tra i 308 giocatori che hanno superato il Day 1, con oltre 2.100 iscritti, c’è ancora in corsa il nostro Andrea Carini, il quale spera di ben figurare nel Day 2. Comanda, per il momento, Jonathan Dimmig.

Intanto, tra i tornei delle World Series of Poker che si sono conclusi nella notte, spicca il successo di George Danzer nel Seven Card Stud Hi-Lo Split-8 or Better Championship da 10.000 dollari. L’austriaco ha sconfitto Randy Ohel in heads up, terzo posto per Justin Bonomo.

Bel colpo anche per Philipp McAllister, vincitore dell’evento 42, lo Shootout No-Limit Hold’em. Il giocatore britannico ha sconfitto in heads up Kyle Montgomery, in un tavolo finale che prevedeva anche la presenza della bella Maria Ho (giunta quarta) e di Faraz Jaka, fermatosi al nono posto.

Lascia un Commento