POKER: WSOP, Millionaire Maker sopra quota mille

LAS VEGAS – Sempre più nel vivo l’edizione 2016 delle World Series of Poker. Assegnati altri due braccialetti, con Ryan Laplante e Rep Porter che hanno potuto festeggiare. Oltre mille giocatori superstiti al Millionaire Maker, in corso di svolgimento anche altri tre tornei.

daniel-negreanu

L’edizione 2016 delle World Series of Poker ha affrontato la sua dodicesima giornata di gioco. In totale si sono disputati, nelle ore appena trascorse, ben sette tornei. Due si sono conclusi, quattro sono iniziati mentre il Millionaire Maker ha vissuto un intenso e molto frequentato Day 1B.

Si è chiuso l’evento delle World Series of Poker in modalità Pot Limit Omaha più grande e più ricco della storia. In 2.483 hanno pagato i 565 dollari di buy-in, generando un montepremi di oltre un milione. A vincere è stato Ryan Laplante, il quale ha portato a casa il braccialetto dopo aver sconfitto Sean Shah in heads up.

Chiusura delle ostilità anche nell’evento 13, il torneo in modalità Seven Card Razz da 1.500 dollari di buy-in. Al termine di un Final Table molto internazionale, è stato l’americano Rep Porter a vincere, sconfiggendo in heads up il belga Michael Gathy. Terzo il russo Alexey Makarov, quarto Daniel Negreanu.

Si è giocato anche il Day 1B dell’attesissimo Millionaire Maker, uno dei tornei più frequentati di queste World Series of Poker. Il plotone di giocatori iscritti ha toccato quota 7.190 contando anche il Day 1A, e i qualificati complessivi per il Day 1B sono ben 1.172.

Chiplead generale per l’israeliano Shalev Haifa davanti ai due americani Kevin Powell e Paul Lieu. Insidia la top ten la bella Sofia Lovgren, in piena corsa tra gli altri anche Yevgeniy Timoshenko, Aaron Gustavson, Andy Black, Jake Schindler, Martin Jacobson e Fabrice Soulier.

Discreta affluenza anche per l’Eight Game Mix 6-Handed, con quasi 500 giocatori iscritti e appena 11 che sono rimasti in corsa dopo la disputa del Day 2. Paul Volpe guida il chipcount davanti ad Anthony Lazar e Ron Ware, ma attenzione alla presenza di una vera mina vagante come Gavin Smith.

Erano appena in cento, invece, ai nastri di partenza del Draw Lowball Championship No-Limit da 10.000 dollari di buy-in. Torneranno ai tavoli in 34 per la disputa del Day 2, con Alex Luneau che guida davanti a Mike Matusow e George Danzer, ma concorrono al titolo anche Brian Hastings, Daniel Negreanu, Scott Seiver e Jason Mercier.

Lascia un Commento