SCOMMESSE: furto sventato e un arresto a Catania

CATANIA – La polizia è riuscita a mettere in manette un uomo nella notte appena trascorsa, dopo un tentativo di furto andato a vuoto nei confronti di un centro scommesse di Catania, nel rione San Giorgio. Assieme ad altri complici aveva sfondato una vetrata, ma non è riuscito a piazzare il colpo.

centro scommesse reggio

Un furto ben organizzato nei minimi dettagli, sia nelle fasi preliminari che nella realizzazione del colpo in sè. Fatta eccezione per un passaggio, forse il più importante, ovvero il rischio che qualcuno in zona potesse scoprire tutto e, di conseguenza, allertare le autorità.

Così, è successo che nel corso della notte appena trascorsa, agenti delle volanti della polizia in azione a Catania hanno tratto in arresto il pregiudicato catanese Gianluca Sanfilippo, condotto in centrale con l’accusa di reato di tentato furto aggravato.

In particolare intorno alle ore 5:00, quando stava per sorgere l’alba sul capoluogo etneo, è giunto su linea 113 un allarme per furto in atto presso un centro scommesse nel rione San Giorgio, uno dei più caratteristici della città siciliana.

Una volta ricevuto il segnale di allarme, una volante di zona è stata inviata sul posto del tentato furto, dove sono stati trovati quattro individui che sembrano intenzionati a fare irruzione nel centro scommesse, ma che al momento dell’arrivo delle forze dell’ordine hanno provato a dileguarsi.

I quattro soggetti erano tutti con volto travisato, e tra questi ce ne sono stati due che, a bordo di un motociclo, alla vista della volante della polizia hanno provato a dare vita a una precipitosa fuga verso il viale Moncada, la strada principale del rione.

Gli altri due autori della tentata rapina al centro scommesse hanno provato a lasciare il posto a bordo di un fuoristrada, che sulla base delle successive ricerche effettuate dalla polizia sarebbe risultato rubato, e che stava risultato utile anche ai fini della rapina.

La vetrata del centro scommesse finito nel mirino dei ladri, infatti, era stata appena infranta grazie all’utilizzo come ariete proprio del fuoristrada rubato, dal quale scendevano repentinamente i due passeggeri, i quali provavano a darsi alla fuga appiedati in opposte direzioni.

Uno di essi, Gianluca Sanfilippo, veniva rincorso da un’agente e acciuffato poco dopo ed ammanettato. Lo stesso veniva identificato e condotto nelle camere di sicurezza in attesa del giudizio per direttissima che si svolgerà nella mattinata odierna.

Lascia un Commento