SLOT MACHINE: Rimini, maxi-multa per il gestore di un bar

RIMINI – La lotta di istituzioni e forze dell’ordine contro i cosiddetti truffatori da slot machine prosegue. Il titolare di un bar di Rimini, infatti, si è visto infliggere una maxi-multa per aver aggirato le norme vigenti per la gestione delle macchinette nel suo locale.

polizia slot

Continua la lotta messa in atto dalle istituzioni locali e dagil uomini delle forze dell’ordine, nei confronti dei soggetti che provano ad aggirare le norme vigenti, soprattutto sul tema della regolarità delle slot machine e delle altre macchinette presenti nei bar e nei locali pubblici.

La Squadra della Divisione di Polizia Amministrativa della Questura negli scorsi giorni ha effettuato mirati controlli nei locali con videolottery e slot machine, sopratutto presso sale scommesse e sale giochi presenti in varie zone della città.

I controlli, effettuati insieme ai militari della Guardia di Finanza del comune della riviera romagnola, hanno permesso di sequestrare ai fini della confisca un apparecchio da gioco detenuto irregolarmente e di alcune centinaia di euro, frutto delle giocate effettuate.

Al titolare dell’attività che è risultata non essere al passo con le norme vigenti in tema di slot machine e videolottery, sono stati contestati diversi illeciti di carattere amministrativo, che prevedono sanzioni pecuniarie che ammontano a diverse migliaia di euro.

Continuano, inoltre, i controlli programmati con l’avvio della stagione estiva, presso le diverse strutture ricettive e locali di intrattenimento della provincia. Contestate fino ad ora sanzioni amministrative per un importo totale di quasi 30mila euro. Tali controlli proseguiranno per l’intera stagione estiva.

Prosegue intensamente anche l’attività dei poliziotti della Divisione Anticrimine della Questura: da inizio giugno fino al 12 luglio sono stati infatti notificati 41 fogli di via obbligatori, 5 divieti di ritorno sul territorio provinciale.

A questi vanno aggiunti anche 12 avvisi orali ad altrettanti soggetti pregiudicati rintracciati nel corso dei servizi ordinari e straordinari predisposti dalla Questura, tra cui quelli effettuati in concorso con le Polizie Municipali di Rimini e Riccione nei confronti di pallinari e truffatori.

Lascia un Commento