POKER: Elefante vince il Main Event IPT a Saint Vincent

SAINT VINCENT – È Francesco Elefante il vincitore del Main Event nella seconda tappa dell’ottava stagione dell’Italian Poker Tour, disputata al Saint Vincent Resort & Casinò. Il giocatore campano ha avuto la meglio su Nicolaj D’Antoni al termine di un lungo heads up.

picca

Trionfo di Francesco Elefante ai danni di Nicolah D’Antoni nel Main Event della seconda tappa dell’ottava stagione dell’Italian Poker Tour Il podio lo completa il francese Jean Patrick Poingt, con il quale i due azzurri avevano dealato portando a casa 25.000 euro ciascuno, più 3.500 euro aggiuntivi per chi avrebbe conquistato il trofeo.

Inizio di Final Table lento e privo di schermaglie, con il gioco che inizia ad animarsi un po’ di più verso la fine del primo livello di giornata, mentre durante la seconda ora di gioco sono ben quattro le teste che saltano, dimezzando così il field di partenza.

Il primo ad uscire di scena è Mauro Cordisco, il giocatore più corto in stack in avvio e costretto a subire un colpo imparabile che lo costringe all’eliminazione: il suo A-J, infatti, non può nulla contro l’A-K di Nicolaj D’Antoni, molto attivo fin dalle prime fasi.

Il rush del giocatore catanese non si ferma qui, visto che nel giro di poche mani eliminerà anche Andrea Cortellazzi. Il player lombardo manda tutto con A-6 e trova l’A-Q di fiori del solito D’Antoni, il quale regge e interrompe il sogno di “assodicorte” in questo Italian Poker Tour.

Si rimane in sei per pochi minuti, visto che poco dopo arriverà l’eliminazione di Francesco Crisafulli, il quale esce di scena in sesta piazza. Il più esperto tra i protagonisti del Final Table perde il coin flip decisivo contro Poingt, la cui coppia di 10 tiene contro l’A-J dell’italiano.

A questo punto, la vittoria di questa picca sembra una questione tra D’Antoni e Poingt, anche se nel frattempo si insinua nel duello Francesco Elefante, il quale si assume “l’incarico” di eliminare Tommaso Assuntore al quarto posto. K-7 di picche per Tommaso, ma “IwaszioPippo” ha K-8 e regge.

Dopo un primo tentativo di andare al deal in quattro, sfumato a causa delle richieste di Poingt, si continua a giocare e ad uscire di scena per primo è Codrin Paul Macovei. Dopo aver perso un colpo fondamentale contro il francese, l’italiano acquisito perde con A-4 contro i 6 di Elefante.

I tre superstiti, così, trovano l’accordo: 25.000 euro a testa, più ulteriori 3.500 per chi alzerà la picca al cielo di Saint Vincent. Dopo un bel brindisi si può tornare a giocare, con il francese Poingt che inizia a pagare la fatica di questo Italian Poker Tour e alla distanza cede.

Arriva così l’eliminazione dell’unico straniero presente in questo Final Table, ancora contro Elefante: l’A-9 di quadri del campano supera al flop la coppia di 3 di Poingt, che torna comunque a casa soddisfatto. Si arriva così all’heads up, in cui l’unico desiderio da soddisfare per i due contendenti è solo la conquista della picca.

Qualche minuto di schermaglie, per poi decidere di “flippare” il trofeo. Situazione di estrema parità sul fronte degli stack, Elefante mostra un 8-4 che parte clamorosamente avanti sul 6-3 di D’Antoni. Casca subito un 8 al flop, si apre un gut shot per il siciliano al turn, che però deve lasciare la gioia al suo amico-rivale.

Questo il payout per i protagonisti del tavolo finale:

  1. Francesco Elefante €28.500*
  2. Nicolaj D’Antoni €25.000*
  3. Jean Patrick Poingt €25.000*
  4. Codrin Paul Macovei €13.900
  5. Tommaso Assuntore €11.000
  6. Francesco Crisafulli €8.200
  7. Andrea Cortellazzi €6.010
  8. Mauro Cordisco €4.400

Lascia un Commento