SCOMMESSE: gestore sala arrestato per spaccio

PRIMAVALLE – Il gestore di un centro scommesse di Primavalle (Roma) è stato arrestato dagli agenti della polizia della Capitale. L’uomo avrebbe affiancato alla sua attività principale anche quella relativa allo spaccio di droga, tanto che gli sono stati sequestrati anche denaro e alcuni grammi di cocaina.

videopoker-polizia

Al termine di una importante operazione di polizia giudiziaria svolta nei giorni scorsi, gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Primavalle, hanno arrestato il titolare di una sala scommesse.

Dopo aver accertato che l’uomo, le cui iniziali sono M.A., romano di 27 anni, aveva intrapreso una fiorente attività di spaccio all’interno dei locali della sala scommesse, i poliziotti hanno deciso di intervenire e, ieri mattina l’hanno atteso all’apertura del locale.

Durante l’attività di controllo effettuata dagli uomini delle forze dell’ordine nei giorni che hanno preceduto l’arresto, gli stessi agenti hanno effettuato anche un’attenta perquisizione dell’auto dell’uomo che sarebbe poi finito in manette.

All’interno di questa, stando a quanto si legge in una nota emessa dalla Polizia romana, nascoste all’interno di un vano vistosamente manomesso al di sotto del freno a mano, gli agenti hanno rinvenuto ben 33 confezioni contenenti cocaina, per un peso complessivo di circa 25 grammi.

Inoltre, nel corso dell’operazione i poliziotti di Primavalle hanno sequestrato una somma di denaro pari a 920 euro, che è stata rinvenuta in parte nel bauletto del veicolo e in parte addosso all’uomo. Si tratta del denaro che il genstore del centro scommesse aveva ottenuto grazie all’attività illecita.

Al momento dell’intervento della Polizia, l’uomo è stato trovato in compagnia di un altro soggetto, il quale ha tentato di disfarsi di un mazzo di chiavi con telecomando, che ha poi consentito agli agenti di proseguire nel loro lavoro e scoprire altri particolari..

L’indagine partita in seguito, infatti, ha consentito agli agenti di rinvenire, all’interno di un garage, anche 700 grammi di marijuana imbustati sottovuoto e per questo il gestore del centro scommesse dovrà rispondere anche del reato di detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti.

Lascia un Commento