SLOT MACHINE: Latina, carabinieri sventano rapina

LATINA – Una rapina non andata a buon fine, quella andata in scena nella scorsa notte a Latina. Una banda di ladri si è avventata su un bar che conteneva slot machine al proprio interno, ma la presenza di una pattuglia dei carabinieri nei paraggi ha indotto i malviventi a desistere e a scappare.

carabinieri notte

Hanno provato a introdursi all’interno di un noto bar in località Zoccolanti per cercare di rubare le macchine da gioco, ma il loro intento criminoso è stato reso vano da una pattuglia di carabinieri che passava da quelle parti e che li ha costretti a darsi precipitosamente alla fuga.

La vicenda si è consumata nella notte tra domenica e lunedì in via Roccagorga a Latina, nei locali del Dama Cafè, una delle attività commerciali del quartiere Zoccolanti, in cui la presenza delle macchinette ha scatenato la voglia di fare razzìa ai membri della banda di malviventi.

Intorno all’una di notte due persone si sono introdotte attraversando, dopo averla rotta con un coltello, una rete di recinzione e hanno cercato di accedere all’area, esterna al locale ma chiusa con una serranda, in cui sono contenute le slot-machine.

Dopo circa dieci minuti hanno dovuto desistere, pur riuscendo a spostare la serranda dalla sua guida, perché probabilmente allertati da un complice che aveva visto una pattuglia dei carabinieri passare in quella zona. La ricostruzione dei fatti è stata possibile grazie alle telecamere di sorveglianza.

Stando a quanto trapelato qualche ora dopo il tentato colpo, avrebbero ripreso i due di spalle mentre tagliavano la recinzione e maneggiavano a ridosso della serranda, salvo poi dover rinunciare e darsi alla fuga precipitosamente. Nessun ulteriore danno per l’esercente dell’attività commerciale, se non quelli della plastica rotta e di una serranda manomessa.

Sulla dinamica e sui malviventi che hanno tentato il furto a effetto indagano i carabinieri della locale stazione. Non si esclude che, oltre a quelle presenti all’interno dell’area del Dama Café, gli inquirenti possano utilizzare anche altre immagini provenienti dalle telecamere di sorveglianza di altre attività presenti nella stessa zona.

Lascia un Commento