SLOT MACHINE: a Biella ridotto l’orario di utilizzo

BIELLA – Il Comune di Biella stringe ulteriormente la morsa attorno alle slot machine e ai videopoker. La giunta diretta dal sindaco Cavicchioli ha infatti imposto un allungamento, da 5 a 8 ore, del periodo in cui le macchinette presenti in bar e locali pubblici dovranno restare spente.

slot-gallarate

Sugli orari di accensione di videopoker e slot machine a Biella non si scherza, tanto che negli uffici di Palazzo Oropa si stringe ancora di più la morsa e si è deciso di prolungare ancor di più il periodo in cui le macchinette dei bar e dei locali pubblici dovranno restare spenti.

A inizio luglio il sindaco Marco Cavicchioli aveva già dettato regole più severe di quelle della Regione, che prevedevano tre ore di stop giornaliero al gioco d’azzardo. Biella aveva portato le ore a cinque. Ora va ancora oltre, e arriva a otto.

La linea dura, esposta ai tabaccai e ai gestori dei bar nelle scorse ore, è stata decisa perché, secondo la giunta, i malati di gioco d’azzardo sono in continua crescita, come dimostrano i dati forniti dal bollettino dell’Osservatorio epidemiologico della Regione.

L’ordinanza è stata pubblicata ed è immediatamente divenuta esecutiva. Il documento corregge e integra quello pubblicato due mesi fa. Due le novità sostanziali: l’aumento delle ore di stop obbligatorio delle macchine e una definizione più precisa dei dispositivi interessati dal provvedimento.

Entrando più nello specifico, le slot machine e i videopoker presenti nei bar e nei locali pubblici potranno essere messi in funzione, nei confini del comune di Biella, dalle ore 7 alle 9, dalle 12 alle 16 e dalle 23 fino all’1 di notte.

E se cambiano gli orari di utilizzo delle macchinette nei locali, invece non cambiano le sanzioni nei confronti dei gestori dei locali, in caso di mancato rispetto dell’ordinanza, che vanno da 500 a 1.500 euro di multa per ogni macchina trovata in funzione fuori orario.

Tabaccai e gestori dei locali pubblici sembrano aver preso bene questa nuova ordinanza, anche perchè è stata fatta una distinzione necessaria che nel primo documento non era presente: in quest’ultimo slot machine e videopoker venivano equiparate a flipper e altri giochi senza vincita in denaro, ora non è più così.

Lascia un Commento