QUOTE SCUDETTO: Il Milan aggancia l’Inter!

MILANO – Dopo 8 giornate di campionato, il Milan è 2° in classifica a pari merito con la Roma, anche se già a -5 dalla Juventus. Rispetto al pre-campionato, nelle quote scudetto i rossoneri hanno raggiunto i cugini nerazzurri.

Quote scudetto Milan

Quote scudetto, la rinascita del Milan

Non fatevi ingannare dal fatto che a luglio i bookmaker dessero il Milan campione d’Italia @19, mentre ora lo danno @34. A bocce ferme è un conto, dopo 8 giornate di campionato e con la Juventus già in fuga, la storia è completamente diversa.

Il dato è comunque positivo per i rossoneri, che prima dell’inizio della Serie A erano pronosticati alle spalle di Juventus, Roma, Napoli e Inter. Ora ai ragazzi di Vincenzo Montella vengono attribuite le stesse (per quanto scarse) probabilità di vittoria finale dell’Inter di Frank De Boer.

Una piccola soddisfazione per un Milan reduce da una campagna acquisti sicuramente low cost e sicuramente molto meno appariscente rispetto a quella dei ‘cugini’, che per il solo Joao Mario hanno speso una cinquantina di milioni di euro (quasi il triplo dell’intero budget rossonero).

Tutte le quote scudetto delle favorite

La Juventus è l’unica squadra le cui quote sono addirittura scese da inizio campionato: da @1,50 (in media) a circa @1,22 (sempre in media tra i vari bookmaker). La Roma – seconda insieme col Milan – è passata da una media di @6 a una media di @8,50.

Il Napoli di Sarri rimane la 3° favorita per i bookmaker, scendendo però da una media di @8 a una media di @9. I partenopei pagano caro i punti persi soprattutto domenica scorsa, nello scontro diretto casalingo perso proprio contro i giallorossi.

Inter e Milan sono giustamente lontanissimi con una media di circa @34. I nerazzurri, exploit contro la Juve a parte, vivono un momento di caos totale (tra modulo, gioco a sprazzi e il caso-Icardi).

I rossoneri stanno andando oltre le aspettative, ma una squadra così giovane (per età media, finora, il Milan è la squadra addirittura più giovane di tutta la Serie A) difficilmente può avere continuità nell’arco di un campionato.

Lascia un Commento