SCOMMESSE: controlli a tappeto nelle sale di Siracusa

SIRACUSA – Ancora una stretta da parte delle forze dell’ordine nei confronti di locali pubblici e centri scommesse. Così nella giornata di ieri, i carabinieri della Compagnia di Siracusa hanno effettuato una serie di controlli. 28 le sale controllare, caccia ai minori presenti all’interno.

carabinieri volante

Nel pomeriggio di lunedì, i Carabinieri della Compagnia di Siracusa hanno svolto numerosi controlli all’interno di sale gioco e sale scommesse. Sono stati passati al setaccio i centri abitanti della Compagnia. In totale sono state controllate 28 sale, con particolare attenzione alla presenza di minori all’interno.

Le cause del gioco d’azzardo

E’ noto come il gioco d’azzardo patologico colpisca un numero consistente di adolescenti. In particolare vengono colpiti i giovani che possono disporre di una certa disponibilità economica. E così, si iniziano a piazzare piccole piccole scommesse sportive per poi diventare dipendenti.

Una dipendenza che riguarda ogni tipo di scommessa e gioco, soprattutto per quanto riguarda il mondo dell’online. Il controllo in questione rientra in un progetto iniziato dal Comando Provinciale di Siracusa già l’anno scorso.

Si è trattato di un progetto che fino ad ora ha portato una discreta serie di benefici per la popolazione. Questa, infatti, ha portato ad una proficua collaborazione con l’Asp di Siracusa e con il Saert. Il rapporto tra le forze dell’ordine e le istituzioni sanitarie, dunque, ha fatto il suo corso.

Il proseguio delle attività

Ma le attività di persecuzione e di abbattimento del fronte delle scommesse nei confronti dei minori non si fermano qui. Il controllo nei confronti delle sale che ospitano al loro interno personaggi non autorizzati a giocare è, infatti, solo un primo passaggio.

Nei prossimi giorni, infatti, verranno organizzate delle conferenze nelle scuole di Siracusa. I protagonisti saranno persone specializzate in questo campo, che si incaricheranno di illustrare il problema ai più giovani. L’obiettivo principale è far capire loro il pericolo che corrono.

Non si tratta, comunque, solo di sconfiggere il fenomeno delle scommesse online. Non è questo, infatti, l’unico fenomeno di gioco d’azzardo che riguarda i più giovani, spesso affascinati anche da slot machine e videopoker.

Lascia un Commento