SLOT MACHINE: Cesena, macchinette al fianco dei giocattoli

CESENA – Il mondo delle slot machine si mischia con quello dei più piccoli. In un piccolo comune in provincia di Cesena, infatti, le macchinette e i giocattoli sono nella stessa stanza. Una segnalazione è stata effettuata in merito da un consigliere del Movimento 5 Stelle.

new slot 2

Una storia che oscilla tra l’increscioso e il clamoroso. Qualcosa di difficilmente pensabile, ma che però accade alla luce del sole. Il mondo delle slot machine che si mischia con quello dell’infanzia. Macchinette e giocattoli tra le stesse quattro mura.

Slot machine e videolottery a pochi centimetri dai giochi utilizzati dai bambini. È questa la segnalazione fatta da Andrea Bertani, consigliere regionale del M5S. Il pentastellato ha notato la stridente vicinanza all’interno di un centro commerciale del comune di Cesena.

La segnalazione

Lo stesso Bertani, nella sua segnalazione, sostiene che “ormai si sta oltrepassando il limite della decenza”. Si legge che “si arrivano ad utilizzare i bambini come esca per attrarre nuovi giocatori d’azzardo”. E stando a quanto racconta il consigliere, è una storia assurda.

All’interno della stessa stanza, infatti, sono stati piazzati dei giochi elettrici per bambini e una serie di slot machine. Una situazione che non poteva presentarsi in maniera peggiore. Le macchinette piazzate in un negozio di giocattoli sembrano rappresentare un’esca convincente.

Il consigliere regionale prosegue il suo attacco. “Forse l’intento dei proprietari è quello di creare uno spazio giochi per tutti i gusti”. Ovviamente, come sostiene Bertani, “il risultato è un mix pericolosissimo che avvicina ancor di più i bambini al mondo dell’azzardo”.

E così, può capitare che i più piccoli girano sul cavallo a dondolo elettrico. E nel frattempo i suoi genitori perdono centinaia di euro alle slot machine. Bertani si chiede: “È questo un esempio di gioco responsabile?”. Ovviamente, il centro commerciale del Cesenate è entrato nell’occhio del ciclone.

Le misure preventive

Sempre secondo Andrea Bertani, bisogna intervenire al più presto. Soprattutto per cercare di arginare situazioni come quelle scoperte nel centro commerciale. Ci si appella soprattutto alla Regione Emilia-Romagna. Questa, secondo il pentastellato, dovrebbe aggiornare la legge che regola il gioco d’azzardo.

Secondo il Movimento, bisogna seguire il progetto di legge depositato quasi un anno fa. Restrizione nell’utilizzo di slot machine e videopoker in determinati orari del gioco. Secondo Bertani, invece, va avanti la “finta lotta all’azzardo e alla ludopatia da parte delle istituzioni”.

Lascia un Commento