SLOT MACHINE: arrestati rapinatori seriali di macchinette

PESCHIERA DEL GARDA – Sono stati acciuffati i cinque ladri delle slot machine. Hanno agito tra i mesi di febbraio e giugno andando a saccheggiare le macchinette. Oltre quaranta furti per circa 180mila euro, ma ora i carabinieri li hanno arrestati.

carabinieri-slot

Avevano agito praticamente senza opposizioni per oltre cinque mesi. Rapine che sono state organizzate tra il mese di febbraio e quello di giugno del 2016. Slot machine saccheggiate in diverse città italiane, ma alla fine è arrivato l’arresto.

I Carabinieri di Peschiera del Garda hanno messo in manette ben cinque persone. Si tratta di uomini che hanno saccheggiato locali contententi macchinette per tutto questo tempo. Furti che sono stati messi in scena senza che le forze dell’ordine potessero intervenire.

Slot machine svuotate

Si è trattata di una vera e propria banda di saccheggiatori seriali di slot machine. Oltre quaranta i furti messi a segno in bar e locali pubblici di ben nove provincie. Da Verona a Bergamo, da Brescia a Reggio Emilia, passando per Parma, Piacenza e tante altre.

E il copione delle loro rapine difficilmente subiva della variazione, da caso a caso. Per prima cosa andavano a sfondare le porte a vetro, oppure a distruggere le serrature. Dopodichè partiva la caccia alle slot machine, o alle macchinette per cambiare le monete.

Bastava una manciata di secondi a questa banda di ladri per effettuare il colpo. Una banda che si divideva per bene i compiti, tra chi andava a saccheggiare e chi restava a fare da palo. Una dinamica che ha permesso loro di mettere insieme un bel gruzzoletto di denaro.

Bottino a sei cifre

Come detto, sono oltre quaranta le rapine messe a segno da questa banda. Il gruzzolo che è stato raccolto dai ladri si aggira intorno ai 180mila euro. Da questa cifra vanno tolti i soldi che i gestori dei locali rapinati hanno sborsato per pagare i danni subiti.

Sono dunque intervenuti i Carabinieri della compagnia di Peschiera del Garda. Dopo una lunga serie di ricerche, le forze dell’ordine sono arrivati ai cinque uomini che cercavano da tanto tempo. E alla fine sono riusciti a metterli nel sacco.

I ladri sono stati arrestati e sono state emesse delle ordinanze di custodia cautelare. È stato il gip del Tribunale di Verona Luciano Gorra ad emetterli.

Lascia un Commento