SLOT MACHINE: Trentino, colpo da 7mila euro nella notte

BORGO – Un colpo ai danni di un altro locale che contiene slot machine. Questa volta ci trasferiamo a Borgo, in Trentino Alto Adige. I ladri hanno scassinato le tre macchinette e un cambiamonete. Il bottino complessivo si aggira intorno agli 8mila euro.

carabinieri-slot-machine

Quattro slot machine ed un cambiamonete sono stati scassinati. Poi è stato portato via il fondocassa del bar, con alcune stecche di sigarette. Nonostante suonasse l’allarme i ladri non si sono fermati. Così nella notte fra sabato e domenica sono riusciti a portare via un bottino di circa 7mila euro.

Il luogo del misfatto è il bar Esso, che si trova in via Roma a Borgo, in Trentino Alto Adige. I ladri hanno approfittato dell’oscurità della notte e della posizione del locale, lontano dal centro. Così le slot machine sono state svuotate del loro contenuto in denaro.

La testimonianza del titolare

“Hanno fatto un buco nelle serrande, forzato la porta e sono entrati”. Così ha esordito il titolare del bar, Sergio Agostini. Sostiene che l’allarme ha funzionato, ma che la sirena non si è sentita. Così, per i ladri è stato ancor più facile agire.

Dunque neppure il fastidioso rumore del sistema di sicurezza e la luce lampeggiante all’esterno hanno disturbato i ladri. Questi, probabilmente, avevano un complice che faceva da palo in strada. Un uomo che potesse controllare che non arrivassero le pattuglie.

Slot machine scassinate

Il colpo sarebbe avvenuto qualche minuto dopo le 2 del mattino. A giudicare dal lavoro fatto, i ladri si sarebbero fermati all’interno dei locali per almeno mezz’ora. Così sono riuscitia scassinare tutte le slot machine e la macchinetta cambiasoldi.

Hanno avuto fortuna perché le slot machine non venivano svuotati da qualche giorno. Oppure sono stati bravi a calcolare questo lasso di tempo dall’ultimo “prelievo”. Magari dopo aver controllato la zona nei giorni scorsi, soprattutto nell’orario di chiusura del bar.

Il titolare del bar parla anche degli altri ammanchi dal suo locale. Tra questi circa 50 euro in contanti e sigarette per un valore di 300 euro. Ma l’ammanco più grave riguarda, ovviamente, il contenuto delle slot machine, al cui interno c’erano circa 7mila euro.

Sull’episodio indagano i carabinieri di Borgo Valsugana. La zona è isolata, nessuno è riuscito a vedere o a sentire nulla. E il gestore del bar di Borgo fa sapere che installerà un altro tipo di allarme. Un gesto quasi disperato dopo nove furti subiti negli ultimi tre anni.

Lascia un Commento