SCOMMESSE: Cosenza, arrestato un rapinatore seriale

COSENZA – Si è finalmente giunti all’arresto di un rapinatore seriale. Si tratta di un uomo di 24 anni che prese di mira un centro scommesse di Cosenza. La rapina è avvenuta a novembre dello scorso anno, l’ordinanza è arrivata nelle scorse ore.

La Squadra mobile della Questura di Cosenza ha arrestato Giovanni Bertocco. Si tratta di un uomo di 24 anni che si è reso protagonista di un reato molto grave. Bertocco è ritenuto l’autore della rapina commessa lo scorso novembre in un Punto Snai della città.

La rapina al centro scommesse

L’arresto è stato fatto in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare del gip di Cosenza. Quest’ultimo ha accolto la richiesta della Procura della Repubblica del Comune silano. Così, gli agenti della polizia della città calabrese hanno potuto adoperare le manette.

Decisive le indagini che sono state avviate subito dopo la rapina. Bertocco si era armato di un coltello e aveva travisato il volto con uno scaldacollo. Dopodichè avrebbe minacciato le persone presenti nel centro scommesse finito nel mirino.

Così è avvenuta la rapina ai danni del centro scommesse di Cosenza. Il rapinatore si sarebbe impossessato di un importo vicino ai mille euro. Il malvivente avrebbe poi salutato ironicamente i presenti, esclamando un beffardo “arrivederci”.

Dopodichè Bertocco è riuscito a far perdere le proprie tracce. A seguire sono state avviate le indagini dalla Polizia di Cosenza. Indagini che sono durate per ben tre mesi, finchè le forze dell’ordine non lo hanno individuato e arrestato.

Rapinatore seriale

Gli investigatori hanno scoperto che Giovanni Bertocco non è nuovo alle forze dell’ordine. Il rapinatore della sala scommesse di Cosenza avrebbe commesso altri reati. L’uomo sarebbe infatti il responsabile di altre tre rapine compiute.

La modalità dei colpi sarebbe lo stesso di quello messo a segno a novembre del 2016. Nel suo mirino sarebbero finite altre sale slot e centri scommesse. Territorio colpito quello tra Cosenza e Rende, bottino totale di circa 7 mila euro.

Lascia un Commento