SCOMMESSE: rapina nel Bresciano, aggredita la dipendente

MONTICHIARI – Un colpo avvenuto in maniera improvvisa in un centro scommesse. Siamo a Montichiari, in provincia di Brescia, dove la rapina è avvenuta in pieno giorno. Un uomo ha minacciato la dipendente del locale, e si è fatto consegnare ben 10mila euro.

Notte di terrore per via di una rapina avvenuta in maniera del tutto improvvisa. Sembrava una serata tranquilla per i gestori di un locale in terra lombarda. Invece è giunto dal nulla un uomo all’apparenza innocuo, ma capace di seminare il panico.

E’ entrato mentre stavano per chiudere la serranda e ha chiesto un caffè. Poi all’improvviso ha aggredito l’unica commessa presente e ha fatto il colpo. Chiaramente non si trattava di un giocatore, ma uno giunto sul posto per rapinare il centro scommesse.

Centro scommesse rapinato

L’uomo nella notte tra venerdì e sabato si è presentato al centro scommesse di Montichiari, nel Bresciano. Era da solo, piuttosto alto, aveva il volto nascosto da una sciarpa. Inoltre indossava guanti per non lasciare impronte, ma era disarmato.

L’uomo è riuscito a dileguarsi con i 10mila euro dell’incasso dopo aver spintonato e strattonato la dipendente. La donna è stata trascinata fino all’ufficio per farsi consegnare il denaro. Così, lei non ha potuto far altro che arrendersi.

Il bandito ha parlato poco, ma pare che dall’accento fosse italiano. Poi è riuscito a fuggire senza che nessuno notasse un’auto. Al tempo stesso nessuno è riuscito a vedere se ci fosse un complice fuori ad attenderlo.

Indagini in corso

Era passata la mezzanotte e la zona intorno al locale era deserta. Per questo motivo non è stato possibile capire se ci fosse un palo per questa rapina. Ora su questa rapina al centro scommesse indagano i carabinieri della compagnia di Montichiari. Per la donna che è stata aggredita non ci sono conseguenze dell’aggressione sul lato fisico.

Lascia un Commento