SLOT MACHINE: rubano due macchinette e le caricano su furgone rubato

BELLUNO – Rapinatori ancora in piena attività, questa volta in provincia di Belluno. La banda ha rubato un furgone di una cooperativa in piena notte. Dopodichè hanno fatto irruzione in una pizzeria e hanno portato via le slot machine.

Rubano un furgone della cooperativa Integra a Sospirolo. Dopodichè fanno un furto al Peron e abbandonano il mezzo vicino all’ospedale di Belluno. Tutto in una notte, in cui i ladri sono riusciti a fare piazza pulita in maniera semplice.

Il furgone e le slot machine

L’orario certo è quello del furto alla pizzeria La Rianata di Peron. Alle 4 è scattato l’allarme, in dieci minuti il titolare era sul posto. Tuttavia, dei malviventi nessuna traccia. Dal locale, però, erano sparite la slot machine e la macchinetta cambia monete.

Impossibile sapere quanti soldi ci fossero, nell’una e nell’altra. I ladri sono entrati dalla porta principale della pizzeria, che si affaccia sulla regionale Agordina. Una strada trafficata, anche se alle 4 di notte in effetti non è che passi chissà chi.

I ladri quindi hanno forzato la porta principale dell’attività, sono entrati e hanno prelevato le due macchinette. Slot machine pesanti, riflette il titolare della pizzeria, Battista Soppelsa. A suo parere, i ladri erano in tre o in quattro, visto il carico pesante da spostare.

La slot machine e la macchina cambia monete sono stati infilati in un furgone. Questo era stato rubato nella stessa notte a Sospirolo, in località Masiere. È quello della cooperativa Integra, che gravita nell’orbita del Ceis e che alle Masiere ha un deposito.

Il furto nei dettagli

Ci sono molti veicoli in quel deposito, i ladri ne hanno preso, fortunatamente, solo uno. Dalle Masiere sono arrivati a Peron, alla pizzeria La Rianata, distante una manciata di chilometri. Hanno forzato la porta probabilmente con un piede di porco, come ipotizza il gestore.

Non hanno rovistato, non hanno aperto la cassa. Hanno preso solo la slot machine e la macchina cambia monete. Alle 4 è suonato l’allarme, il gestore è arrivato in dieci minuti, ma non ha trovato nessuno. Solo la porta aperta, con i segni dell’effrazione.

Sul posto sono arrivati i carabinieri di Sedico e poi i colleghi di Feltre. Ma dei ladri neanche l’ombra. Il furgone della cooperativa Integra, invece, è stato ritrovato qualche ora più tardi. Era nei pressi dell’ospedale di Belluno, con all’interno la slot machine svuotata.

Curiosamente in zona c’è anche la caserma provinciale dei carabinieri. L’indagine sull’ennesimo furto è in mano ai militari di Sedico e Feltre. Nella zona del Peron non ci sono telecamere di videosorveglianza, ma i malviventi potrebbero aver lasciato tracce.

Lascia un Commento