SLOT MACHINE: la manovra che alza le tasse

ROMA – Sta per essere approvata in Parlamento la nuova manovra finanziaria per il nostro Paese. In particolare, ci sarà un innalzamento piuttosto alto sulla cosiddetta “tassa sulla fortuna”. Ciò vuol dire che ci sarà un prelievo erariale più alto su slot machine e altri giochi.

La manovra di correzione dei conti 2017 è affidata in gran parte al recupero dell’elusione fiscale. Ci si occuperà anche dell’inasprimento delle accise sui tabacchi e soprattutto delle tasse sui giochi. Ma ci sono anche interventi rivolti in particolare ai Comuni colpiti dal terremoto.

Ci sarà dunque l’istituzione delle prime Zone franche urbane, e prime misure per la crescita. Il decreto varato l’11 aprile dall’esecutivo non è ancora arrivato alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Tuttavia, stando a quanto trapela dal ministero del Tesoro, il testo è ormai chiuso.

Slot machine nel mirino

Salgono le accise sui tabacchi, per portare 83 milioni nel 2017 e 120 dal 2018. E aumentano i prelievi sui giochi, in particolare sulla cosiddetta tassa sulla fortuna. Ci si riferisce soprattutto ai giochi istantanei, come ad esempio le slot machine.

Ma anche altre “discipline” del gioco da tabacchi, come ad esempio le lotterie. In particolare, nel mirino della nuova manovra ci saranno i gratta e vinci, ormai divenuti dominanti su scala nazionale.

Quindi, giusto per fare un altro esempio, ci sarà un innalzamento delle accise sulle vincite. Dalle lotterie ai suddetti gratta e vinci, dalle slot machine alle altre macchinette legali. Ci sarà un raddoppio di quello che è attualmente il prelievo da parte dell’erario.

Si sale dall’attuale 6% al futuro 12% previsto dalla manovra del ministero del Tesoro. Mentre la tassa sulle vincite al gioco del Lotto passa dall’attuale 6 al futuro 8%, quindi non più di tanto. Sale in maniera importante anche il prelievo erariale su slot machine e videopoker.

Prelievo erariale in aumento

La tassa al 12% riguarda le vincite sopra i 500 euro e scatterà a partire dal primo ottobre 2017. Il Preu, prelievo erariale unico sulle slot, passerà al 19% dopo l’approvazione della manovra. Tuttavia, quello su slot machine e videopoker salirà “solo” al 6%.

L’attesa è dunque per il giorno in cui verrà approvata la manovra finanziaria. Una manovra che darà un ulteriore taglio secco alle spese dello Stato, in particolare per i giochi. Meno vantaggi per i giocatori, ma del resto c’è da combattere anche la mania del gioco.

Lascia un Commento