SLOT – I carabinieri indagano su un furto nel leccese: svuotate nove slot

C’è da registrare purtroppo un furto in un centro scommesse di Ruffano, nella provincia di Lecce. I malviventi hanno forzato una finestra e si sono introdotti nel locale. Una volta dentro, i ladri hanno scassinato nove slot machine. Il bottino non è stato ancora quantificato: le indagini sono a cura dei carabinieri di Ruffano che procedono insieme al Norm di Casarano.

Il furto nel centro scommesse di Ruffano

Il centro scommesse preso di mira dai ladri si chiama Winplaybet e si trova a Ruffano, comune di quasi 10mila abitanti in provincia di Lecce. Come si apprende da varie testate locali, degli ignoti hanno agito presumibilmente tra il 31 dicembre e il 2 gennaio forzando una finestra e introducendosi nella struttura.

Lì avrebbero svuotato nove slot machine portando via tutti i soldi contenuti nelle macchinette. Il titolare del locale ha chiamato i carabinieri, coinvolgendo gli uomini della stazione di Ruffano che sono entrati in azione assieme ai colleghi del nucleo operativo e radiomobile del vicino paese di Casarano, altro comune della provincia pugliese.

Altri tentativi di furto nelle stesse ore

I carabinieri nelle stesse ore sono intervenuti in un impianto fotovoltaico in contrada Masseriglia a Ruffano. Anche lì degli ignoti si sono introdotti furtivamente, manomettendo il sistema di videosorveglianza. Hanno tentato di rubare dei pannelli ma hanno desistito quando è apparsa una guarda giurata della Folgorpol.

Come se non bastasse, nel comune di Veglie degli ignoti hanno rubato tre trattori agricoli appartenenti ad un’azienda di Nardò. Una pattuglia dei carabinieri ha rintracciato i ladri che sono scappati lasciandosi dietro i mezzi rubati. Resta da capire se i vari episodi siano collegati in qualche modo. Per ora ci limitiamo a fare i complimenti alle forze dell’ordine, sempre vigili sul territorio nazionale non solo per quanto riguarda gli episodi correlati ai centri scommesse.

Lascia un Commento