CASINÒ – Jackpot a Campione! 34enne ticinese vince 126.400€ con una scala colore

Non sappiamo se sia fortunato anche in amore, ma di sicuro è fortunato al gioco un 34enne ticinese che allo scoccare della mezzanotte del giorno di San Valentino è stato baciato dalla dea bendata mentre giocava una partita a poker russo al casinò di Campione d’Italia. Grazie a una scala colore il giocatore ha incassato 126.400 euro spendendone appena cinque!

Il jackpot vinto dal 34enne ticinese

Mercoledì sera questo fortunato giocatore svizzero si è ritrovato tra le mani una scala colore composta da asso, due tre, quattro e cinque di picche. Una combinazione di cuori sarebbe stata più appropriata, visto che si festeggiava San Valentino, ma è andata benissimo anche così, ovviamente.

Il giocatore scommettendo appena 5 euro si è aggiudicato un jackpot di 116mila euro! Calcolando anche le regolari vincite della partita, il player svizzero si è portato a casa la bellezza di 126.400 euro complessivamente.

La vittoria, come spesso capita in casi del genere, è stata condivisa con tutti gli altri giocatori presenti. Tutti hanno festeggiato brindando con lo champagne, anche perché ognuno si è aggiudicato 500 euro a testa. Il jackpot unificato, che si arricchisce serata dopo serata, consente di moltiplicare le proprie vincite al tavolo verde e farà felice sicuramente altri giocatori a Campione, nonostante il periodo di crisi che attraversa il casinò.

Cos’è il poker russo di Campione?

Al RUSSIAN POKER di Campione d’Italia si gioca con al massimo quattro giocatori per tavolo. Ecco cosa dicono le regole ufficiali sul sito del casinò. Un giocatore può scommettere su una o più postazioni, purché libere; scommettendo su più postazioni, solo una di esse però è open (potrà cioè lì vedere le carte) mentre le altre sono blind (le carte restano coperte fino al confronto con l’impiegato).

Per avere diritto alle carte il giocatore deve puntare l’ante e se desidera può effettuare una puntata accessoria bonus, con cui si scommette di realizzare almeno una scala.

L’impiegato distribuisce cinque carte coperte a ogni postazione e cinque a se stesso. Il giocatore, aggiungendo un importo pari ad ante, può cambiare 1, 2, 3, 4 o 5 carte a scelta. In alternativa può acquistare una sesta carta. Stabilito il proprio gioco, decide se continuare o abbandonare.

Se continua, deve puntare nella casella BET un importo pari al doppio dell’ante, altimenti perde le puntate fatte. Il banco si qualifica se realizza almeno una combinazione di Asso/Re o superiore e quindi:

A. Se si qualifica, procede al confronto con la combinazione del giocatore e se questa è vincente gli paga le puntate BET ma non ANTE:
B. Se non si qualifica, paga ANTE alla pari e BET resta al giocatore (PUSH).

Il giocatore in possesso di tris o più può, al momento di puntare BET, assicurarsi contro l’eventualità che il banco non si qualifichi. L’assicurazione minima è pari all’ante mentre la massima non può superare la massima vincita potenziale e verrà pagata alla pari se il banco non si qualifica.

È possibile per il giocatore conseguire nella stessa mano più di una combinazione ma, in caso di vincita, gli verranno pagate esclusivamente le due migliori combinazioni, fino alla concorrenza del massimo pagamento stabilito dalla casa da gioco.

Se il banco non si qualifica, il giocatore ha facoltà di non accettare il pagamento di ANTE alla pari e di aquistare, al prezzo di ANTE, il gioco del banco, facendogli cambiare la carta più alta. Il giocatore deve mantenere tutte le proprie caste deposte sul tappeto.

I giocatori non devono comunicare l’uno con l’altro informazioni circa le carte possedute né esaminare le carte altrui o scambiarsele. In caso di controversie, la decisione della direzione giochi è determinante e inappellabile.

Per partecipare al JACKPOT progressivo i giocatori dovranno piazzare un gettone da 5 nell’apposito spazio che hanno di fronte, assicurandosi che, una volta posizionato il gettone, l’indicatore luminoso sia acceso. Il giocatore dovrà comunicare all’impiegato di avere una combinazione vincente e avrà l’obbligo di non mischiare le carte nel caso di cambio/acquisto della sesta carta

Lascia un Commento