Preso il complice della rapina al CASINÒ di Campione: è un ex consigliere comunale

Lo scorso 28 marzo al casinò di Campione d’Italia è stata messa a segno una rapina da quasi 600mila euro. Due mesi dopo arrivano importanti aggiornamenti: è stato arrestato il ‘basista’ che quella mattina aiutò il ladro a intrufolarsi nel casinò. La notizia è finita nel giro di poche ore anche sulle pagine di importanti testate nazionali come il Corriere della Sera e la Stampa.

rapina casino di campione

In manette Roberto Bernasconi, ex consigliere comunale

Da quanto si apprende da più fonti, le manette sono scattate attorno ai polsi del 54enne Roberto Bernasconi, un dipendente del casinò ed ex consigliere comunale. Bernasconi faceva parte della minoranza di centrodestra guidata da Roberto Salmoiraghi, attuale sindaco di Campione d’Italia.

A quanto pare Bernasconi era diventato da poche settimane il responsabile di un reparto della casa da gioco. Si occupava di slot e tavoli.

Attorno alle 9:00 di stamattina, su richiesta del pm Daniela Moroni della Procura di Como, i militari hanno fermato Bernasconi perquisendo la sua abitazione di Mendrisio e un altro appartamento a Cernobbio. Bernasconi, padre di tre figli, è accusato adesso di concorso in rapina aggravata.

Anche il ladro ha le ore contate? Sarebbe un ex dipendente

Secondo i carabinieri, proprio Bernasconi ebbe un ruolo fondamentale nella rapina, compiuta da un uomo camuffato con dei baffi finti. Ricordiamo qualche dettaglio… Il ladro entrò dal parcheggio VIP e poi dall’ingresso principale del casinò, infilandosi poi in un ascensore per scendere dal quinto piano al secondo.

Lì puntò una pistola contro due dipendenti che stavano contando dei soldi all’ufficio cassa. L’uomo mise il denaro in uno zaino e se ne andò indisturbato, dimostrando di conoscere alla perfezione il luogo e gli orari di lavoro del personale.

Le telecamere hanno ripreso tutto, ma il rapinatore non è stato ancora catturato. Anche per lui però le ore sembrano essere contate. Dovrebbe trattarsi di un ex dipendente del casinò. I carabinieri lo hanno descritto come un 40enne di altezza e corporatura media. Per ora siamo ancora fermi a questo identikit, ma tra poco ne sapremo di più.

Lascia un Commento