SLOT, follia nel napoletano: 44enne perde e sfascia tutto il locale

Per giorni ha continuato a perdere soldi alle slot machine. Così, un uomo frustrato di 44 anni, dopo l’ennesimo tentativo sfortunato, è tornato nel centro scommesse di via Panoramica a Terzigno, comune della provincia di Napoli, e ha cominciato a spaccare tutto quello che gli si parasse davanti con un bastone. Per fortuna sono intervenuti i carabinieri.

slot carabinieri

Perde alle slot e sfascia tutto il locale

Diverse testate campane in queste ore hanno riportato la brutta storia che vede coinvolto un uomo residente a Boscotrecase, comune di circa 10mila abitanti vicino a Torre Annunziata. Il 44enne era un cliente abituale di una sala scommesse di Terzigno, altro comune situato a sud-est del Vesuvio.

Dopo l’ennesima sessione perdente alle slot machine, l’uomo è andato a prendere un bastone e ha praticamente sfasciato il locale. Non contento, ha cominciato ad inveire contro i proprietari dell’esercizio commerciale. I proprietari sono responsabili, a suo dire, di avergli rubato tutti i soldi tramite le slot.

Le testate locali parlano di centinaia di euro buttati dal protagonista della storia che ha già fatto il giro del web. Una cifra che non è neanche così esagerata, se paragonata a quella sperperata ogni giorno da altri giocatori incalliti in tutta Italia.

L’intervento dei carabinieri e la denuncia

La reazione dell’uomo è stata talmente esagerata e violenta da richiedere l’intervento dei carabinieri, allertati dagli altri clienti, per placare gli animi.

I militari dell’Arma hanno quindi calmato l’uomo (le cui iniziali sono M. B.) e lo hanno infine denunciato, tra le altre cose, anche per possesso illegale di arma bianca. All’interno dell’auto del 44enne, infatti, i carabinieri hanno rinvenuto un coltello.

Per fortuna l’uomo non ha usato l’arma più pericolosa per minacciare o aggredire le altre persone presenti nel locale. Il caso insomma poteva finire anche peggio.

Lascia un Commento