CASINÒ di Saint-Vincent, udienza per truffa e falso fissata a fine luglio

Il gup Paolo De Paola ha fissato per il prossimo 31 luglio l’udienza preliminare relativa all’inchiesta sui finanziamenti pubblici erogati al Casinò di Saint-Vincent. Sono otto gli imputati, come riporta l’agenzia ANSA insieme ad alcune testate locali della Val d’Aosta. Sette sono accusati di concorso in truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

udienza casino s vincent

CASINÒ, udienza preliminare fissata per il 31 luglio

È stata fissata dal gup De Paola per martedì 31 luglio l’udienza preliminare per truffa aggravata e falso in bilancio sui 140 milioni di euro di finanziamenti pubblici erogati al Casinò di Saint-Vincent negli anni passati. Gli imputati sono otto.

Si tratta dell’ex presidente della Regione Augusto Rollandin, dell’assessore alle Opere pubbliche Mauro Baccega, dell’ex assessore al Bilancio Ego Perron, dei già amministratori della casa da gioco Luca Frigerio (dal 2008 al 2015) e Lorenzo Sommo (dal 2015 al 2017) e dei membri del collegio sindacale della Casinò de la Vallée spa Laura Filetti (solo falso in bilancio), Fabrizio Brunello e Jean Paul Zanini.

Sette accuse di truffa e cinque di falso in bilancio

Sette di loro sono accusati di concorso in truffa aggravata, cinque di loro anche di falso in bilancio. L’ipotesi di truffa aggravata riguarda i 140 milioni di euro di finanziamenti erogati dalla Regione, quella di falso in bilancio il presunto occultamento di quasi 24 mln di perdite di esercizio (18,5 mln dichiarati a fronte di 42,5 reali).

Tra un mese dunque ne sapremo di più su questa delicata vicenda. Non è certo un periodo positivo per i casinò italiani, considerando anche quello che sta succedendo a Campione d’Italia… Relativamente più tranquilla sembra la situazione a Sanremo e Venezia.

Lascia un Commento