F1, Hamilton a Singapore ha già vinto il Mondiale? Ecco le quote aggiornate

Con la vittoria centrata ieri a Singapore, Lewis Hamilton ipoteca il mondiale 2018: il britannico della Mercedes, a sei gare dalla fine, ha 40 punti di vantaggio sul tedesco Sebastian Vettel, solo terzo sulla pista di Marina Bay dietro alla Red Bull di Max Verstappen. Andiamo allora a vedere quali sono le quote aggiornate su piloti e costruttori…

F1, c’è ancora speranza per la Ferrari?

Hamilton ha fatto suo il weekend di Marina Bay, prendendosi una pole con una prestazione eccezionale e la vittoria in una gara dove non ha mai avuto problemi. È partito dalla prima posizione e lì è rimasto fino alla fine, eccetto in quei pochi giri di temporaneo avvicendamento al comando per via dei pit stop. Il britannico ha gestito il consumo delle gomme e non si è scomposto al 38° giro (dei 61 totali) quando Grosjean e Sirotkin lo hanno intralciato a lungo nel doppiaggio, e Verstappen si è avvicinato fin quasi a passarlo. La cosa è durata una manciata di secondi.

Vettel e Raikkonen, invece, non sono mai stati in gara ieri. Il tedesco ha avuto un solo guizzo, al via: partendo terzo è riuscito quasi subito a sorpassare Verstappen e mettersi alle spalle del britannico. Ma è stato un fuoco di paglia, l’unico sorpasso di tutta la corsa. Poi nel gioco dei pit stop Verstappen si è ripreso il secondo posto e le cose non sono più cambiate, complice forse una scelta di gomme forse non del tutto azzeccata in casa Ferrari.

Benché disputato in notturna in un percorso unico nel Circus della F1 con ben 23 curve, il GP di Singapore non ha regalato grandi emozioni. I sei di testa hanno conservato le rispettive posizioni di partenza. Rarissimi i sorpassi, e tutti concentrati nelle retrovie. Buona prestazione di Chales Leclerc, il futuro ferrarista si è dato molto da fare ed ha chiuso al nono posto. Unico brivido alla partenza, protagonisti i due della Force India: Sergio Perez ha stretto il compagno Estebn Ocon sul muro e gara finita. I giudici hanno chiuso un occhio ma poi li hanno aperti tutti e due, sanzionando l’esuberante Perez nel fine gara per una manovra pericolosa su Sirotkin della Williams.

F1, ecco le quote su piloti e costruttori

L’aritmetica lascia ancora qualche speranza alla Ferrari, ma ora più che mai Lewis Hamilton sembra proiettato a far suo il titolo mondiale 2018. Vincendo senza difficoltà il GP di Singapore, 15esima prova del campionato di F1, il britannico ha infatti dato una decisa accelerata e allungato in classifica. Dopo la pole di sabato, da lui definita perfetta, si è paragonato a Muhammad Ali e in gara ha rifilato agli avversari il “gancio” che potrebbe risultare determinante per la vittoria finale. A sei gare dall’ultima bandiera a scacchi del Mondiale, Lewis ha 281 punti, 40 in più di Vettel. Hamilton è a quota 69 vittorie in F1 e il record di Michael Schumacher (fermo a 91) non appare come un miraggio.

Per gli analisti di Snai, Hamilton ha il titolo piloti praticamente in tasca: si gioca a 1,18.  Il tedesco Vettel della Ferrari ora vale 4,50. Anche nel mondiale costruttori la supremazia della Mercedes è abbastanza netta: la Mercedes (a 452 punti) è avanti a 1,25 mentre la Rossa insegue a 3,50. Non sono quote da “game over” però il quadro sembra abbastanza chiaro. Nelle prossime settimane scopriremo se per caso dovremo prepararci a un finale a sorpresa oppure no…

Lascia un Commento