Nuovo piano casinò, servono 5 milioni di capitalizzazione e ulteriori tagli

Per effettuare gli investimenti necessari al rilancio del casinò di Saint-Vincent e per portare a termine la riorganizzazione del personale, servono nel breve periodo un aumento di capitale da parte della Regione di 5 milioni di euro oltre che la conferma della fidejussione di 7,2 milioni di euro già deliberata nel 2017. Questo prevede l’aggiornamento del piano di ristrutturazione redatto dalla società Deloitte e consegnato ieri alla proprietà.

casinò saint-vincent

Nuovo piano di ristrutturazione del casinò

I contenuti del documento sono stati oggetto ieri pomeriggio di una riunione della quarta commissione consiliare. Una possibile soluzione definitiva delle criticità finanziarie della casa da gioco di Saint-Vincent potrebbe derivare dalla restituzione alla Regione degli immobili del Casinò e del Grand Hotel Billia con in cambio la cancellazione dell’indebitamento di 47,8 milioni di euro nei confronti della Finaosta. Questa è una delle ipotesi contenute della revisione del piano di ristrutturazione della casa da gioco valdostana, predisposto dalla Deloitte e presentato alla proprietà. La Regione potrebbe poi concedere in affitto i locali a prezzo di mercato.

L’aggiornamento del piano di ristrutturazione del Casinò de la Vallée prevede l’incentivazione all’uscita di ulteriori 40 unità tramite meccanismi diversi dalla legge Fornero. Non sono belle notizie da leggere, dopo quella del licenziamento collettivo di 482 lavoratori a Campione d’Italia.

Le parole dell’amministratore Giulio Di Matteo

Giulio Di Matteo, amministratore unico della Saint-Vincent Resort & Casino spa, ha detto: “Abbiamo sollecitato la politica ad uscire da questa situazione di stallo perché la tensione finanziaria ci impone assolutamente una decisione sul punto e l’approvazione del bilancio 2017 è un presupposto ineludibile per poter rendersi nuovamente potabili davanti al sistema bancario“.

In base agli aggiornamenti forniti da Di Matteo il margine operativo lordo della società al 30 giugno scorso era di 1,4 milioni di euro e, al 31 agosto, 4,7 milioni di euro.

Lascia un Commento