Qualcosa si muove a Roma: il Governo vuole salvare il casinò di Campione

Ad oltre due mesi dal fallimento della casa da gioco di Campione, il Governo italiano si esprime dichiarandosi pronto a garantirne la sopravvivenza. Quest sarebbe l’obiettivo messo sul tavolo nell’incontro tra il Viminale e il ministero dell’Economia tenutosi martedì a Roma. L’intenzione, insomma, sarebbe quella di risollevare le sorti del Comune travolto dalla crisi.

casinò Campione Italia

Riunione tra Viminale e ministero dell’Economia

In una nota ufficiale si legge che “si è riunito il tavolo di lavoro tra il Viminale e il ministero dell’Economia. L’obiettivo del governo, in attesa di un riordino complessivo delle case da gioco, è trovare una soluzione per garantire la sopravvivenza del Casinò di Campione“. Mancano parecchi dettagli, ma qualcosa almeno si muove nella capitale.

La notizia è stata ripresa ovviamente da diverse testate locali, italiane e svizzere, interessate agli sviluppi della vicenda. Si era perfino parlato recentemente di progetti per trasformare il casinò di Campione in strutture completamente diverse.

Il Governo salverà davvero il casinò di Campione?

Qualcuno esulta su Facebook, come gli utenti della pagina ‘Salviamo Campione’. Altri invece invocano la chiusura di tutti i casinò, che vedono come dei luoghi che rovinano le famiglie. Giovanni Currò del Movimento 5 Stelle intanto dice: “Serve un piano finanziario credibile“.

Ricordiamo che in ballo non c’è solo un’attività redditizia, ma 482 posti di lavoro e l’esistenza del Comune stesso che senza gli introiti della casa da gioco è in dissesto e ha dichiarato 86 esuberi. Calcolando l’indotto, il commercio e le cooperative esterne, ci sono circa un migliaio di persone senza lavoro al momento. Non possiamo far altro che restare in attesa di sviluppi… C’è chi si augura che tutto venga risolto entro Natale. Non sarebbe male davvero!

Lascia un Commento