Perde alle slot e simula una rapina: denunciato 41enne

Un 41enne è stato denunciato in Toscana per aver simulato una rapina in strada. L’uomo sabato scorso aveva perso in una sala slot l’intero incasso di una fiera, dove era stato come espositore. Si è poi presentato dai carabinieri raccontando di essere stato minacciato da tre uomini ai quali sarebbe stato costretto a consegnare i soldi. Le telecamere però lo hanno sbugiardato.

SLOT

41enne denunciato per simulazione di reato

Un 41enne residente in provincia di Pisa si è inventato una rapina, denunciando ai carabinieri di Fucecchio (Firenze) di esser stato assalito da tre uomini incappucciati, per coprire un’ingente perdita al gioco.

L’uomo, nello specifico, aveva raccontato che sabato sera, una volta chiuso il chiosco alla fiera, si era incamminato per rientrare a casa e, nei pressi di via Grandi, era stato avvicinato da tre uomini che, scesi da un’autovettura, lo avevano minacciato verbalmente chiedendo di consegnare il denaro in suo possesso, ovvero l’incasso dell’intera giornata.

Aveva perso tutti i soldi in una sala slot

I carabinieri hanno svolto gli accertamenti per individuare i responsabili raccogliendo le immagini dei sistemi di videosorveglianza presenti in zona. Mentre venivano visionate le immagini per cercare i responsabili, i militari hanno trovato la presunta vittima della rapina che, nell’orario in cui sosteneva di aver subito l’aggressione, entrava in una sala giochi dove si era poi intrattenuto per l’intera nottata.

Nessuna rapina quindi, ma solo una denuncia infondata per giustificare la perdita dell’incasso. L’uomo è stato così denunciato per simulazione di reato: non è il primo caso del genere, negli ultimi tempi, ad essere avvenuto a Fucecchio. Abbiamo ormai capito che i giocatori con problemi legati al gioco d’azzardo sono disposti a inventarsi qualunque scusa pur di trovare soldi o di giustificare le loro perdite. Assicuratevi che nessuno di voi o dei vostri cari si ritrovi coinvolto in situazioni del genere.

Lascia un Commento