SLOT, prete ludopatico gioca (e perde) 900.000€ dei fedeli a Verona

Un parroco di Verona, don Giuseppe Modena, è accusato di aver dilapidato centinaia di migliaia di euro provenienti dalle offerte dei fedeli e da raccolte fondi per giocare alle slot machine. Le accuse dei parrocchiani sono state confermate dal portavoce del vescovo Giuseppe Zenti. Non è il primo caso del genere che si registra in Italia…

SLOT

900mila euro buttati nelle slot da un prete

Avrebbe speso quasi un milione di euro alle slot un ex parroco a Verona. Il sacerdote ha guidato la parrocchia di San Giovanni Battista dal 2007 al 2017 per poi essere trasferito. Con la scusa di aiutare i poveri, negli anni si è fatto prestare 900mila euro, soldi che però non sono mai più tornati. I parrocchiani si sono rivolti al vescovo, che ha promesso un confronto per risolvere la questione.

Le giocate alle slot del prete ludopatico sarebbero iniziate nel 2014. Fin ad allora la carriera del parroco era stata irreprensibile. In seguito è arrivato per lui il trasferimento nella direzione del Centro Diocesano di Spiritualità intitolato a San Fidenzio, deciso dal vescovo Giuseppe Zenti.

I fedeli chiedono al vescovo i soldi indietro

Sono in molti oggi a chiedere che la Curia provveda adesso a restituire il denaro così mal speso, mentre il sarcedote, dopo un primo trasferimento presso un centro diocesano locale poco più di un anno fa, ora si troverebbe fuori provincia, impegnato nel cercare di risolvere la sua dipendenza dal gioco.

Il caso è finito anche in TV e su molte testate locali nazionali. Testimonianze raccontano che don Giuseppe si faceva prestare molti soldi dagli anziani con la scusa di aiutare famiglie in difficoltà e di finanziare dei lavori in parrocchia.

Stefano Origano, portavoce del vescovo Zenti, ha detto che “da parte del Vescovo c’è disponibilità a un confronto per provare insieme a risolvere il problema nel modo migliore“.

Qualcosa di simile era già successo a Spinea (Venezia) qualche mese fa, quando il parroco Flavio Gobbo buttò una grossa somma al casinò, promettendo di restituire tutto.

Lascia un Commento