Premier League, tracollo per Sarri che ora rischia davvero l’esonero

È crollato al cospetto di Pep Guardiola e quindi, dopo il clamoroso 6-0 con cui il Chelsea ha perso contro il City, Maurizio Sarri balla sulla panchina dei Blues. I bookies considerano seriamente il suo esonero, a causa di tre sconfitte nelle ultime quattro gare.

sarri chelsea premier quote esonero scommesse calcio

Il clamoroso 6 a 0 del City sul Chelsea

Crolla il Chelsea all’Etihad contro il Manchester City. Un 6-0 senza precedenti appesantisce un bilancio fatto di tre sconfitte esterne consecutive in Premier League con 12 gol subiti e 0 realizzati. I Blues sono scivolati così al sesto posto in classifica, scavalcati dall’Arsenal e dal Manchester United che due mesi fa, al momento dell’esonero di Mourinho, era distante 11 punti.

Per il toscano Sarri è un momento nerissimo. Il Chelsea si è perso dopo un avvio incoraggiante, fatto di risultati e bel gioco, poi il black out e la crisi profondissima delle ultime settimane in cui la squadra ha collezionato solo sei punti in cinque partite.

La crisi è iniziata il 24 novembre quando a Wembley arrivò la prima sconfitta in Premier League contro il Tottenham. Fino a quel momento il Chelsea era imbattuto. Da quel giorno i Blues hanno perso ben sei partite su 14, raccogliendo 22 punti su 42 a disposizione. Il Chlesea mostra fragilità difensiva e soprattutto mentale, incapace di reagire nei momenti di difficoltà.

Le quote sugli esoneri in Premier

Secondo gli analisti di 888sport il salto del tecnico toscano è un’opzione più che concreta: Sarri è diventato di colpo il tecnico più a rischio nella scommessa sul prossimo allenatore di Premier a saltare. La sua quota è passata da 10,00 a 1,80 dopo il tracollo di domenica.

Adesso Sarri è più in bilico perfino di Marco Silva dell’Everton che ha perso 3 gare di fila (ed è pagato a 4,00). Aggiungiamo il nome di Claude Puel (a 6,00) che con il Leicester ha rimediato 5 sconfitte e un pareggio nelle ultime 6 gare. Troviamo a metà classifica sia Everton che Leicester

Lascia un Commento