Formula 1, Leclerc esalta i bookies: quota mondiale a 4

Il suo sogno si è spezzato a dieci giri dalla fine, quando per una perdita di potenza del motore ha dovuto lasciare il passo alle due Mercedes e accontentarsi del terzo posto nel Gp del Bahrain. Charles Leclerc, però può consolarsi con delle parole spese da Lewis Hamilton e non solo.

Il giovane pilota della Ferrari farà strada secondo Hemilton che ha detto: «Ha tante vittorie davanti a lui». Anche i quotisti ci credono. Nonostante il crack sul circuito del Sakhir, i bookmakers hanno tagliato drasticamente la quota su Leclerc campione del mondo, portandola da 10 a 4 volte la scommessa: il giovane pilota della Ferrari ha agganciato il suo compagno di squadra Vettel sul tabellone.

Resta davanti a tutti Lewis Hamilton, dato a 1,80, mentre l’altro pilota Mercedes, Valtteri Bottas, è dato a 7,00. Lontanissime ovviamente tutte le altre scuderie.

Ma chi è Charles Leclerc?

Nato nel Principato di Monac, il 16 ottobre del 1997, Leclerc ha iniziato a correre in kart all’età di cinque anni. Nel 2011 ha vinto la Coppa del Mondo CIK-FIA KF3 e il Trofeo dell’Academy CIK-FIA. Nel 2012 ha conquistato il titolo di Campione WSK. Poi il titolo di vicecampione europeo e vicecampione Under 18 con il team Fortec Motorsport, nel 2013, fino al titolo di vicecampione del Campionato ALPS nel 2014. Primo dei rookie all’esordio in Formula 3, dove è approdato nel 2015 con il team Van Amersfoort Racing, finendo quarto in classifica.

Nel 2016 Leclerc è entrato a far parte della Ferrari Driver Academy e si è laureato campione in GP3 con la scuderia ART Grand Prix. Nel 2017 ha gareggiato in Formula 2 con il team Prema e ha subito vinto la serie. È stato campione della GP3 2016 e della Formula 2 2017, ha fatto parte dal 2016 al 2018 della Ferrari Driver Academy e nel 2018 ha debuttato in Formula 1 come pilota titolare del team Sauber Alfa Romeo, ottenendo 39 punti.

Leclerc con la sua faccia pulita si è confermato talentuoso e determinato. Sarà anche per questo che è uno dei piloti del Circus più seguiti sui social: tra Facebook, Twitter e Instagram vanta oltre 1 milione di seguaci.

Tra l’altro Leclerc è stato amico d’infanzia di Jules Bianchi, morto a 25 anni. Era proprio il padre di Bianchi a gestire il tracciato francese di Brignoles sul quale Leclerc ha cominciato a correre con i kart. Sempre insieme a Jules, Charles decise di unirsi alla compagnia di management ARM, comandata da Nicolas Todt.

Lascia un Commento