Campione d’Italia, il 27 luglio funerale del paese a un anno dalla chiusura

Tra pochi giorni ricorrerà il primo anniversario della chiusura del Casinò di Campione d’Italia e il Gruppo Residenti insieme con il Comitato Civico dell’enclave chiama a raccolta la cittadinanza per celebrare il simbolico funerale del paese.

Funerale simbolico a Campione d’Italia

In una nota pubblicata sul sito internet La Voce dei cittadini si legge: “Chiediamo agli ex lavoratori del Casinò, ai dipendenti del Comune, ai commercianti, ai pensionati di partecipare insieme ai nostri bambini rimasti senza asilo e senza un futuro. La marcia inizierà alle 15 con ritrovo davanti alla sede del municipio“.

Il corteo si snoderà per le vie del paese prevedendo delle soste all’arco e davanti alle porte chiuse della casa da gioco. La manifestazione vuole coinvolgere tutti i comitati locali campionesi, le associazioni e le varie sigle sindacali sia comunali che del casinò.

Si legge ancora nel comunicato: “Chiediamo a tutti i cittadini e agli operatori economici di abbassare le serrande per rispetto di questo doloroso momento che attanaglia un’intera comunità. Campione d’Italia è un paese italiano, lombardo, della provincia di Como con 1.958 abitanti italiani nell’ultimo anno sempre più lontani dalla madrepatria“.

Si chiede ancora la riapertura del casinò

La richiesta è sempre la stessa degli ultimi mesi, si sollecita la politica ad agire rapidamente per la riapertura della casa da gioco “per permettere alla vita nella comunità campionese di ripartire e dare modo ai suoi lavoratori di potersi riappropriare della propria dignità“.

Residenti e Comitato sottolineano di aver ricevuto “un trattamento impari rispetto a tutte le altre numerose aziende italiane“. Concludono con queste parole: “A oggi nessun rappresentante del governo ha presenziato al fianco dei lavoratori“.

Lascia un Commento