Donald Trump favorito nelle prossime elezioni americane

Donald Trump si è preso la scena nel Giorno dell’Indipendenza degli Stati Uniti con l’evento “Salute to America”: una via di mezzo tra un evento istituzionale, un comizio politico e una parata militare. Nonostante le gaffe e le contestazioni la sua popolarità sembra ormai affermata.

trump presidente usa

Le gaffe del 4 luglio di Trump

Dopo il discorso alla nazione al Lincoln memorial per la festa del 4 luglio, gli osservatori hanno fatto le pulci a Donald Trump, evidenziando due gaffe storiche che sono diventate oggetto di derisione sul web.

Il presidente è scivolato quando ha detto che “nel giugno del 1775, il Congresso creò un esercito unificato dalle forze rivoluzionarie accampate intorno a Boston e New York… Il nostro esercito ha presidiato l’aria, ha speronato i bastioni, ha preso il controllo degli aeroporti, ha fatto tutto ciò che doveva fare, e a Fort McHenry, sotto il bagliore rosso dei razzi, ha vinto”. Ma il primo volo al mondo fu effettuato in Usa solo nel 1903, grazie ai fratelli Wright.

Il secondo errore grossolano riguarda la battaglia di Fort McHenry, avvenuta nella Guerra del 1812 e non in quella d’indipendenza, che risale a qualche decennio prima.

Le quote delle prossime elezioni USA

Nonostante le sue gaffe, la popolarità di Trump sembra davvero affermata negli States. L’altro giorno abbiamo assistito a qualche contestazione ma c’erano anche migliaia di sostenitori del tycoon. Il 4 luglio è stato anche un modo per testare le fiducia del presidente statunitense che i bookmaker danno favorito per la conferma.

Sulla lavagna dedicata alle elezioni del 2020 la vittoria di Donald Trump è bancata a 1,90 volte la posta, mentre tra i democratici Joe Biden e Kamala Harris sono le prime alternative a 5,00 volte la posta. Vedremo se cambierà qualcosa nei prossimi mesi.

Lascia un Commento