Anche Sportitalia si tuffa nelle scommesse: dalla TV al betting

L’annuncio è arrivato nelle scorse ore, durante la tramissione condotta dal direttore Michele Criscitiello. Sportitalia sbarca nel mercato delle scommesse online con un nuovo client.

Una grande novità riguarda il mondo delle scommesse online nel nostro Paese. A portarla è Sportitalia, l’unica emittente di all news sportive presente in chiaro nelle Tv di tutta Italia. Ora l’emittente ha deciso di sbarcare nel mondo del betting online, con una novità che farà sicuramente piacere agli appassionati.

Debutterà infatti nelle prossime ore Sportitalia Bet, il client dedicato alle giocate da remoto creato dalla società del direttore Michele Criscitiello. E proprio il capo editoriale della emittente ha voluto dare l’annuncio in prima persona, direttamente dal suo canale. E lo ha fatto con il suo consueto stile.

L’annuncio di Sportitalia Bet

Durante la trasmissione “Speciale Calciomercato”, andata in onda in serata, Criscitiello ha parlato della nascita di questo client. Così è apparsa durante la puntata la prima comparazione delle quote per le gare del prossimo weekend. A commentarle, oltre al direttore, c’era anche il noto esperto di mercato Alfredo Pedullà.

La presenza delle grafiche di comparazione quote servirà a fare da apripista per far conoscere il brand di Sportitalia Bet. E nel corso delle prossime puntate della trasmissione, che va in onda in second serata, saranno sempre più frequenti. Tra le altre cose, ci sono già delle promozioni in atto per lanciare questo nuovo brand.

Come ad esempio la nuova promozione Bonus Calciomercato, resa nota anch’essa durante la trasmissione di ieri sera. Questa promo resterà aperta fino a quando non si chiuderanno le porte dei locali dedicati al calciomercato, a Milano. Dunque i nuovi iscritti avranno tempo fino a questa sera per poterla sfruttare.

Dunque arriva una bella novità sul fronte delle scommesse online in Italia, nonostante l’applicazione del 2018 del tanto discusso Decreto Dignità. Urgono forze nuove per rinvigorire il mercato dopo il recente taglio dei fondi e della pubblicità per i bookmakers che agiscono in maniera legale nel nostro Paese.

Lascia un Commento